Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Marione.net - Te la do io Tokyo
Downloads | Sondaggi | Cartoline | Giochi | Forum | Chat
» Te la do io Tokyo
» Notizie
» A.S.Roma
» Video
» Cuccioli in attesa...
» Speciali
 
Aggiungi a Linkedin Aggiungi a Facebook! Aggiungi a Digg! Segnala ad un amico via email
 
Il Messaggero
(11/01/2017)

Stadio, resta l'ecomostro: cubature appena limate, linea Berdini sconfessata

In principio fu un «no» alla speculazione edilizia a Tor di Valle, quando ancora erano quattro consiglieri di opposizione alla giunta Marino. Poi, in campagna elettorale, arrivò l'annuncio di Virginia Raggi: «Cambieremo la delibera sullo stadio». Teoria fatta propria dall'assessore all'Urbanistica Paolo Berdini che del sogno immobiliare di Pallotta e Parnasi ha sempre contestato tutto: il milione di metri cubi di cemento (solo il 15 per cento dei quali per l'impianto sportivo), l'area (un'ansa del Tevere giudicata «una scelta folle») e le eventuali infrastrutture collegate. Dopo mesi di tira e molla la giunta, o meglio la fronda «più stadista dello stadista (Berdini)», vorrebbe attuare solo una leggerissima sforbiciata all'«Ecomostro», tagliando appena «il 20 per cento» delle cubature destinate al vero business dell'operazione: alberghi, uffici, negozi e ristoranti. Tre grattacieli alti fino a 220 metri più altri 15-16 edifici commerciali. A farne le spese sarebbero due delle tre torri, che diventerebbero comunque due palazzi. L'«Ecomostro», quindi, resta. Questo è l'impegno che la sindaca si è presa ieri mattina con il direttore generale dell'As Roma Mauro Baldissoni e il costruttore Luca Parnasi. «I tecnici sono al lavoro per migliorare il progetto stadio nel rispetto dei tempi», ha detto la Raggi al termine del vertice.
 
IL FORFAIT
Alla riunione, a sorpresa, non era presente l'assessore Berdini («mi stavo occupando di uno sgombero», si è giustificato), che ieri sera fino a tarda notte si è visto con la Raggi e il resto della maggioranza per trovare un'intesa. Che non sembra conciliabile con le dichiarazioni che il titolare dell'Urbanistica aveva rilasciato un mese fa a questo giornale: «Se passano i grattacieli mi dimetto, vanno tagliati almeno i 2/3 delle cubature per rispettare il piano regolatore e dobbiamo riscrivere la delibera sull'utilità pubblica approvata da Marino». È su questo punto che si sta consumando uno scontro politico dal finale imprevedibile. Che, se vincesse la coerenza, dovrebbe portare alle dimissioni di Berdini. Una decisione, in ogni caso, va presa. I tempi corrono: giovedì riprenderà la conferenza dei servizi. E la Regione aspetta «le carte» da Palazzo Senatorio. L'intenzione di Raggi e soprattutto del vicesindaco Daniele Frongia - più «stadista» di Berdini, che vorrebbe costruire solo l'impianto sportivo senza grattacieli - è di evitare una nuova delibera a questo punto. Perché rischierebbe di far partire da capo l'iter del progetto. Il Comune vorrebbe procedere a una manovra border line, tagliando le cubature direttamente in Conferenza. Anche se con questa manovra - sforbiciando un po' gli edifici commerciali - verrebbero meno alcune le infrastrutture prescritte dalla delibera varata nel 2014 dalla vecchia amministrazione. Come il prolungamento della metro B - già bocciato dall'Atac e che verrebbe rimpiazzato con il potenziamento della Roma Lido - e probabilmente anche il ponte sul Tevere. Ma nel provvedimento del 2014 si legge chiaramente che se anche «solo una» delle opere pubbliche fosse saltata, sarebbe decaduto l'interesse pubblico del progetto. E infatti la mossa è già finita nel tritacarne delle polemiche. Per Italia Nostra, «così si sottrae la decisione agli eletti dell'Assemblea capitolina per lasciarla ai funzionari. Da questa giunta ci aspettavamo discontinuità». Anche per il Pd, con Marco Palumbo, «con il taglio delle cubature l'iter ricomincia da capo».

S. Canettieri - L. De Cicco


Notizie correlate
» 23/05/2017 - (Il Messaggero) Un mito oltre i confini
Tutto il mondo è paese. Tutto il mondo è all’interno del...
» 23/05/2017 - (Il Messaggero) Il mistero della festa di Totti
L’unica certezza, a 6 giorni dal traguardo, rimane la massima...
» 23/05/2017 - (Il Messaggero) Spalletti: “La decisione di Checco? Non so niente”
«Il possibile impiego di Totti domenica? Come ho sempre detto...
» 23/05/2017 - (Il Messaggero) Spalletti-Inter: c’è l’accordo ma Sabatini aspetta Conte
Un’accelerazione che non ha sorpreso nessuno. L’Inter...
» 22/05/2017 - (Il Messaggero) Contro il Genoa si gioca alle 18: pronta la festa per l’addio di Totti
La Lega di Serie A ha accolto la richiesta della Roma di anticipare...
» 22/05/2017 - (Il Messaggero) La bizzarra sceneggiatura del film della stagione
S’era detto, dopo la sconfitta patita dalla Roma nel derby di...
» 22/05/2017 - (Il Messaggero) La Roma è un mondo di gol
Partiamo dal dato generico: la Roma targata Luciano...
» 22/05/2017 - (Il Messaggero) Monchi riparte da Pellegrini e Defrel
Aspettando novità sul tecnico, la Roma non rimane ferma...
» 22/05/2017 - (Il Messaggero) Lucio, l’addio è da record
Nessun titolo, ma en plein di record. A Spalletti potrebbe...
» 21/05/2017 - (Il Messaggero) Consigli per il futuro: rivalutare il “puntarello”
Rivalutare il puntarello. Ecco l’insegnamento, o il consiglio...

 

Benvenuto su Marione.net - Il sito ufficiale di Marione e della Trasmissione Te la do io Tokyo - A.S. Roma Ascolta la trasmissione, a Roma sui 101.5, a Latina e provincia sui 96.0, a Frosinone sui 101.2, a Subiaco sui 102.0

E-mail in DIRETTA con TE LA DO IO TOKYO! Ebbene sì!!! Potete spedire le e-mail durante le 4 ore di trasmissione! Linea diretta VIRTUALE con 'TE LA DO IO TOKIO'! L'E-MAIL E': diretta@marione.net

C'è qualcosa che vorresti vedere su questo sito? Una nuova sezione? Le tue foto? Un gioco che hai realizzato? O una cartolina? Scrivici, siamo pronti a realizzare quasi tutti i vostri desideri!! :-) webmasters@marione.net

AVVISO AI NAVIGANTI Grazie di cuore per tutto ciò che ci state inviando. Cercheremo di utilizzare le cose più carine...! Vi ricordiamo inoltre che gli interventi più belli in chat o nel forum saranno segnalati. Cosa aspettate dunque? Diteci la vostra!
Marione.net - Te la do io Tokyo
   Cookie policyPrivacy Copyright © 2000-2017 Marione.net
VIDEO
05/12/2016
lazio - Roma 0-2 raccontata da Guido De Angelis
05/12/2016
Antonio Giampaoli - Bella sta città quando la Roma vince il derby | lazio - Roma 0-2
05/12/2016
La Roma incontra i suoi tifosi prima del derby - Curva Sud Roma
Marione.net per i cuccioli del Canile
Gli Sponsor di Te la do io Tokyo
Di Paolo Dolciaria
Voto 10 - Cinema, Film, Recensioni
CLASSIFICA
Juventus 88
A.S. Roma 84
Napoli 83
Lazio 70
Atalanta 69
Milan 63
Fiorentina 59
Inter 56
Torino 50
Sampdoria 48
Sassuolo 46
Udinese 45
Cagliari 44
Chievo 43
Bologna 41
Genoa 36
Empoli 32
Crotone 31
Palermo 23
Pescara 17
CUCCIOLI IN ATTESA...


 


powered by Romavirtuale.com