Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

(13/09/2017) On Air

Luca Montuori a Te la do io Tokyo: Nessun incontro in programma con Pallotta. Per noi basta il Ponte dei Congressi. Sul vincolo idrogeologico deciderà la Conferenza dei Servizi insieme alla Regione (audio completo)

Luca Montuori, assessore all’Urbanistica di Roma Capitale della giunta Raggi, è intervenuto a Te La Do Io Tokyo, la trasmissione ideata e condotta da Mario Corsi, sulle frequenze di Centro Suono Sport, per parlare dello Stadio della Roma. Queste le sue parole:

A che punto è il progetto dello Stadio della Roma?
I proponenti hanno depositato in Regione il progetto adeguato a tutte le osservazioni fatte e tutte le modifiche richieste. Loro dovrebbero aver ottemperato a tutte le richieste fatte. La Regione aprirà la Conferenza dei Servizi nella quale si deciderà se il progetto ottempera a tutte le richieste o no. Noi speriamo di sì.

Lo stadio aprirà nel 2023 insieme al Ponte dei Congressi?
Non penso proprio. Noi stiamo seguendo la procedura del Ponte dei Congressi e mi auguro che per marzo del prossimo anno si vada in gara. Ora non sono in grado di dirvi quando inizieranno i lavori ma spero preso. Sul ponte vorrei dire che se ci sono 20 mila auto che si muovono insieme, non ci sono ponti che tengono. Qualunque evento sportivo crea problemi a qualunque viabilità. Le nostre valutazioni sono state fatte innanzi tutto con condizioni di traffico normali e poi i tempi che ci vorranno per assorbire i veicoli, abbiamo stimato di circa il 50% degli spettatori. I flussi veicolari, secondo gli studi fatti, sono assorbitili dal solo Ponte dei Congressi. Da quanto so, il Ponte dei Congressi nelle condizioni di traffico quotidiane regge molto bene.

Immaginiamo un Roma-Lazio sotto tanta pioggia. Avete monitorato anche casi limite?
Ci sono molti studiosi che stanno discutendo sulle questioni più importanti, tra cui la resistenza del terreno e degli argini. Il progetto attuale tiene conto di queste necessità. Ciò che bisogna fare sono dei lavori di messa in sicurezza di alcuni punti critici, come il fosso di Vallerano, perché il Tevere ha sempre il rischio di inondazione perché intorno a Tor di Valle, un tempo, c’erano solo territori agricoli. Stiamo studiando un modo per far arrivare l’acqua piovana meno velocemente al Tevere. Il problema della tenuta idrogeologica della città è che impermeabilizzando i suoli, questo nessuno lo dice, le acque vanno più velocemente nel letto dei fiumi. Stiamo ragionando e prendendo delle precauzioni consone.

Avete appuntamenti in agenda con Pallotta?
No, nessuno. L’ho incontrato una volta sola. Non l’ho più visto dall’ultimo incontro con la Raggi.

Come mai Roma è stata bloccata da un acquazzone?
Io faccio l’assessore all’Urbanistica e non ai lavori pubblici. Si è proposto di fare alcuni studi per capire perché in alcuni punti della città ci sono grossi problemi fognari, il sistema fognario non è in grado di assorbire rapidamente i flussi di acqua che arrivano con precipitazioni fuori del normale. Roma è la capitale d’Italia ed ha un territorio fragile ed esteso sul quale bisogna investire e non ci si riesce solamente con le tasse dei romani: ci sarebbero tante cose su cui investire, come la manutenzione delle strade, perché rispetto al passato sono sorti tanti problemi.

Avete rivisto il cronoprogramma in vista della messa in sicurezza del territorio? Il ponte di Traiano resta ancora in sospeso?
Per quanto riguarda i lavori decide la Conferenza dei Servizi e non il Comune di Roma. C’è anche la Regione, sembra sempre che ci sia solo il Comune di Roma. Ponte di Traiano? Ci sono ancora dei punti da limare. Per definire l’utilità pubblica di questo progetto credo che il Pointe di Traiano serva solamente ad una parte della città, questa è una considerazione che è stata fatta non solo da me ma dalla maggioranza politica, quindi al momento non c’è alcun finanziamento da parte del Comune di Roma per costruirlo. Se poi qualcuno decidesse di finanziarlo sarà quel qualcuno ad occuparsene. Riducendo le cubature, che era uno dei punti fondamentali, l’equlibrio si mantiene con il Ponte dei Congressi. La Conferenza dei Servizi e la Regione discuteranno a breve all’idoneità del declassamento del vincolo idrogeologico.


Notizie correlate On Air
Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
SL Automobili
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
20.05.2018 20:45
Sassuolo - A.S. Roma 0 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
22.05.1977 15:00
Campionato
A.S. Roma Bologna 1 - 0
22.05.1991 20:30
Coppa Uefa
A.S. Roma Inter 1 - 0
22.05.2005 15:00
Campionato
Atalanta A.S. Roma 0 - 1
22.05.2011 20:45
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 3 - 1
CLASSIFICA
Juventus 94
Napoli 91
A.S. Roma 77
Inter 72
Lazio 72
Milan 64
Atalanta 60
Fiorentina 57
Sampdoria 54
Torino 54
Sassuolo 43
Genoa 41
Chievo 40
Udinese 40
Bologna 39
Cagliari 39
Spal 37
Crotone 33
Verona 25
Benevento 21
SONDAGGI

Chi vorresti esca dalla Champions League?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!