Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

(01/12/2018) A.S. Roma

Spalletti in conferenza stampa: Gli infortunati della Roma? Hanno una rosa importante e sarà una sfida difficilissima

Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Roma.
 
Il ritorno a Roma: "Stato d'animo di quelli che mi piacciono, perché faccio questo lavoro da molti anni e dà belle sensazioni. Tornare in una città dove ho allenato, vissuto per tanti anni e ho legami bellissimi con tante persone mi fa piacere e ci andiamo a giocare con questa partita con tranquillità".
 
Perisic: "Sono dichiarazioni normali, in un calcio in evoluzione. Io mi fido di più quando ci parlo direttamente con i giocatori ma in questo caso non lo faccio perché ha detto cose normali. Per quello che lui fa con noi e ci dice, nell'Inter ci sta volentieri, è contento di far parte del gruppo e del club".
 
Le parole del papà di Lautaro: "Quando ci sono delle dichiarazioni vengono prese in esame, si analizzano e se ne parla. Conoscendo della famiglia di Lautaro solo il Toro ne ho parlato con lui. E' importante che si renda conto che suo padre, facendo queste dichiarazioni tentando di attaccare me, attacca l'Inter creando problemi al figlio, danneggiando la sua immagine e il suo rapporto con i compagni di squadra. Per diventare un top player devi saper gestire te stesso, oltre ad essere un giocatore forte, poi devi anche gestire chi ti sta intorno. I grandi club a livello europeo spesso stanno attenti ad avere situazioni da gestire come queste. Il ragazzo è forte dentro e fuori dal campo e non è un ragazzino. Io non do peso a queste cose qui ma in un gruppo bisogna parlare di queste cose".
 
La partita contro il Tottenham: "Abbiamo riguardato la partita che abbiamo giocato, ci siamo rientrati dentro con la squadra ma non tantissimo perché il tempo è breve ed è meglio rituffarsi subito nella realtà più vicina. La squadra ha disputato una buonissima prestazione, rimanendo in partita fino all'ultimo e abbiamo preso gol mentre stavamo esprimendo il blocco squadra migliore creando opportunità importanti. E' chiaro che campioni come quelli del Tottenham possono creare la sterzata in qualsiasi momento. E' tutto sotto controllo, però. La squadra ha giocato meglio nella partita di ritorno rispetto a quella d'andata per continuità ed equilibrio. Poi tentate di metterci pressioni ma noi le pressioni ce le cerchiamo da soli, non siamo appagati. Ci possiamo qualificare in Champions League in un girone molto duro e abbiamo una classifica abbastanza importante in campionato".
 
La situazione intorno a Nainggolan: "Ha avuto questo infortunio durante il ritiro e quando succede in quel momento nascono delle complicazioni anche perché non ha svolto tutta la preparazione. Ha avuto un paio di fastidi simili alle ricadute e bisogna trattarlo con tranquillità, prendendo tempistiche più comode per aiutarlo. Il calciatore a livello di potenzialità e di testa è sempre lo stesso. E' dispiaciuto perché sa di non aver dato il suo contributo e vorrebbe metterlo a disposizione".
 
Lo scorso anno l'Inter ha alternato in questo periodo risultati positivi a risultati negativi, teme che possa accadere di nuovo? "La squadra sta facendo quello che deve fare. Siamo dentro un percorso roseo e se lei ci vuole creare delle attenzioni siamo pronti a prenderle e a drizzare le antenne, anticipando tutti i rischi che si corrono giocando a calcio. Abbiamo giocato una partita sotto livello a Bergamo ma poi bisogna essere bravi per andare a trovare qualche cavillo per poter dire qualcosa a questi calciatori. Mi sembra difficile perché stanno facendo un lavoro ottimo e sono veri professionisti".
 
Molte assenze nella Roma: "Squadre come il Tottenham, la Roma e l'Inter hanno a disposizione rose importanti. Poi se vogliamo mettere pressioni da una parte o dall'altra... Fino al numero 13 di calciatori a disposizione sono squadre che non hanno problemi, mettono in campo formazioni di livello. La Roma ha una rosa importantissima sotto l'aspetto qualitativo e numerico, come l'abbiamo noi. I 2-3 infortunati in partite così ravvicinate se li creano da soli questi club perché cambiano 4-5 calciatori ogni volta. La partita sarà difficilissima perché loro ora non sono dentro una classifica che gli dà merito per quello che è il calcio che stanno giocando, per il loro passato e il loro blasone. Se ora noi siamo quelli che devono vincere assolutamente la partita, ce lo prendiamo questo complimento, segno che abbiamo fatto tanta strada visto che quando sono arrivato avevamo 30 punti di distanza dalla Roma".
 
Il recupero di Vrsaljko: "E' a disposizione per quelli che sono stati gli ultimi allenamenti".
 
La partita di domani, in caso di vittoria, può togliere la Roma dalla corsa ai primi quattro posti? "Non si decide nulla. La Roma può inanellare una serie di risultati importanti, può mettere a posto tante cose e noi dobbiamo avere il nostro obiettivo, quello di vincere il numero più alto di partite, a prescindere dall'avversario e senza fare calcoli. Le insidie nel nostro campionato ci sono sempre".
 
A che punto del processo evolutivo è l'Inter? "L'obiettivo non è fermo, ha le ruote e va sempre più in là. Vogliamo sempre prendere qualcosa in più e questo deve far parte della mentalità dei calciatori". 
Cuccioli Bovari del Bernese

Notizie correlate A.S. Roma

17/02/2019 (A.S. Roma)

Roma-Bologna: i convocati da Eusebio Di Francesco

Sono 22 i calciatori convocati da Eusebio Di Francesco...

17/02/2019 (A.S. Roma)

Roma-Bologna: i convocati da Sinisa Mihajlovic

Sono 23 i calciatori convocati da Sinisa Mihajlovic...

17/02/2019 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 17 Febbraio

La rassegna stampa giallorossa di domenica 17 Febbraio...

16/02/2019 (A.S. Roma)

Dzeko: Se ripenso alla sfida contro il Liverpool divento matto

Edin Dzeko ha rilasciato un’intervista alla rivista Four Four Two...

16/02/2019 (A.S. Roma)

Juan Jesus: Tutte le squadre vanno affrontate allo stesso modo

L'intervista di Juan Jesus, difensore dell'AS Roma...

16/02/2019 (A.S. Roma)

Under: L'infortunio mi ha un po' buttato giù ma spero di tornare presto

Le parole di Cengiz Under, attaccante dell'AS Roma...

16/02/2019 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 16 Febbraio

La rassegna stampa giallorossa di sabato 16 Febbraio...

15/02/2019 (A.S. Roma)

Di Francesco: La maglia numero 10 a Zaniolo? Non mi interessa, non rientra nel discorso di crescita

Durante la VI Edizione del Corso per Team Manager, organizzato dalla...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
SL Automobili
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
18.02.2019 20:30
A.S. Roma - Bologna 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Champions League
12.02.2019 21:00
A.S. Roma - Porto 2 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
18.02.1968 15:00
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 1 - 1
18.02.1973 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 1 - 0
18.02.1979 15:00
Campionato
Bologna A.S. Roma 1 - 2
18.02.1990 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 3 - 1
18.02.1996 15:00
Campionato
lazio A.S. Roma 1 - 0
18.02.2001 15:00
Campionato
A.S. Roma Lecce 1 - 0
18.02.2003 20:45
Champions League
A.S. Roma Valencia 0 - 1
18.02.2010 21:00
Europa League
Panathinaikos A.S. Roma 3 - 2
18.02.2019 20:30
Campionato
A.S. Roma Bologna  
CLASSIFICA
Juventus 63
Napoli 49
Inter 43
Milan 39
Lazio 37
A.S. Roma 35
Atalanta 35
Fiorentina 34
Sampdoria 33
Torino 33
Sassuolo 30
Parma 29
Genoa 27
Cagliari 24
Spal 22
Empoli 21
Udinese 19
Bologna 18
Frosinone 16
Chievo 6
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!