Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

(13/11/2020) Altre News

Marotta: Il calcio italiano rischia il collasso. Ridurre i costi è l'unico rimedio

Beppe Marotta, ad dell’Inter, durante il Festival del Giornalismo Glocal 2020, ha parlato della situazione che sta vivendo il calcio italiano. Il dirigente nerazzurro ha mandato un messaggio al Governo: “La nostra situazione, quella del calcio italiano, è devastante e rischia il collasso. Rischiamo il default. Siamo davanti al default. Nelle prime riunioni con la Lega, con Deloitte, abbiamo fatto un bilancio sulle perdite e la situazione non è buona. Il problema è che oggi, nel calcio, il costo del lavoro è sproporzionato rispetto al fatturato che si faceva e che si fa. Tutto è diminuito moltissimo vista l’assenza dei ricavi da botteghino, che pesano sul bilancio per circa 50 milioni. I ricavi da sponsor, invece, incidono per un 20% sul bilancio, poi ci sono investimenti, diritti tv. Insomma, diverse cose".
 
Marotta ha proseguito: "Il rimedio non è chiedere soldi allo Stato, è impensabile. Ma il nostro sistema paga ogni anno 1/1,2 miliardi di gettito fiscale contribuito, ormai poco evidenziato. Quello che vorremmo è avere almeno un differimento della tassazione: vogliamo essere considerati come uno dei maggiori contribuenti, cosa che in realtà siamo. Gestiamo un mondo che, al suo interno, ha almeno 7 mila professionisti. Calciatori, staff, è un mondo imprenditoriale. Solo l’Inter ha 300 dipendenti. Dobbiamo essere più considerati dal Governo, non in termini di contribuzione di soldi o finanziamenti ma per permetterci di modulare i pagamenti in modo differente".
 
Riduzione dei costi: "Resta l'unico rimedio. Non dobbiamo pensare ad aumentare i ricavi, ma a ridurre i costi. Il costo del lavoro rappresenta il 70% del fatturato e non c’è azienda in nessun settore che può reggere un valore così alto. A meno che non si trovi un mecenate o un indebitamento, significa fallire. O ci si trova tutti insieme e si prendono decisioni univoche, oppure siamo davanti a situazione drammatica dal punto di vista economico-finanziario. Oggi bisogna far fronte agli stipendi".
 
Cuccioli Bovari del Bernese

Notizie correlate Altre News

02/12/2020 (Altre News)

Coronavirus – Fiorentina: Prandelli positivo

Cesare Prandelli, tecnico della Fiorentina, è risultato positivo al Coronavirus...

29/11/2020 (Altre News)

Insigne a fine partita: Dedichiamo la vittoria a Maradona. Per noi questo è un punto di partenza

Lorenzo Insigne, calciatore del Napoli, ha parlato a Sky Sport al termine della partita contro l’AS Roma...

25/11/2020 (Altre News)

E' scomparso Diego Armando Maradona

Il mondo del calcio piange la morte di uno dei più grandi...

21/11/2020 (Altre News)

Roma-Parma: i convocati da Fabio Liverani

Fabio Liverani, allenatore del Parma, ha convocato 24 calciatori...

21/11/2020 (Altre News)

Liverani in conferenza stampa: Impegno ostico ma voglio vedere a che punto siamo

Le parole di Fabio Liverani, tecnico del Parma, alla vigilia della partita contro l’AS Roma...

16/11/2020 (Altre News)

Nations League – L’Italia batte la Polonia e torna al primo posto

Con il risultato di 2-0 l’Italia ha battuto per 2-0 la Polonia...

15/11/2020 (Altre News)

Italia Under 21: vittoria in Lussemburgo e qualificazione all’Europeo

L’Under 21 ce l’ha fatta. Dopo il successo contro l’Islanda...

15/11/2020 (Altre News)

Gravina: Rischio stop dei campionati al momento non esiste

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha rilasciato alcune dichiarazioni...

14/11/2020 (Altre News)

Coronavirus - Milan: Pioli positivo

Stefano Pioli, allenatore del Milan, è risultato positivo al Coronavirus...

12/11/2020 (Altre News)

Amichevole: poker dell’Italia ai danni dell’Estonia

Buona prova dell’Italia di Roberto Mancini (sostituito in panchina da Evani)...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Italiana Occhiali
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
06.12.2020 15:00
A.S. Roma - Sassuolo 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Europa League
03.12.2020 21:00
A.S. Roma - Young Boys 3 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
05.12.1971 15:00
Campionato
A.S. Roma Cagliari 2 - 2
05.12.1976 15:00
Campionato
A.S. Roma Milan 1 - 1
05.12.1979 15:00
Coppa Italia
A.S. Roma Milan 2 - 2
05.12.1993 15:00
Campionato
A.S. Roma Parma 2 - 0
05.12.1999 15:00
Campionato
A.S. Roma Lecce 3 - 2
05.12.2001 20:45
Champions League
A.S. Roma Liverpool 0 - 0
05.12.2004 20:30
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 1 - 1
05.12.2006 20:45
Champions League
A.S. Roma Valencia 1 - 0
05.12.2007 20:30
Campionato
A.S. Roma Cagliari 2 - 0
05.12.2015 15:00
Campionato
Torino A.S. Roma 1 - 1
05.12.2017 20:45
Champions League
A.S. Roma Qarabag 1 - 0
CLASSIFICA
Milan 23
Napoli 19
Inter 18
Sassuolo 18
A.S. Roma 17
Juventus 17
Verona 15
Atalanta 14
Lazio 14
Bologna 12
Cagliari 11
Benevento 10
Sampdoria 10
Spezia 10
Udinese 10
Fiorentina 8
Parma 6
Genoa 5
Torino 5
Crotone 2
SONDAGGI

Vi convince la lettera del presidente James Pallotta?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!