Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

(28/04/2021) A.S. Roma

Fonseca: Dalla pandemia agli infortuni non è stato facile gestire tutte queste situazioni. L’Europa League per noi è importante e non andremo a Manchester solo per difenderci

Paulo Fonseca, allenatore dell’AS Roma, ha rilasciato un’intervista all’emittente ESPN.
 
E’ la partita più importante anche per lei come allenatore? “Si e non vedo l’ora! Per prima cosa è importante per il club ma anche per la città e per i giocatori. Non capita a tutti l’opportunità di affrontare il Manchester United in semifinale di Europa League”.
 
Dal fatto di lavorare nel pieno di una pandemia, all’arrivo di nuovi proprietari, di un nuovo direttore sportivo, passando per la mancata partenza di Dzeko e il caso della fascia da capitano. Inoltre tutti gli infortuni che ci sono stati. Hai mai affrontato una sfida così? “E’ stata una nuova esperienza per me ed è stato difficile gestire tutte queste situazioni, soprattutto perché sono arrivate in momenti cruciali – vedi l’infortunio di Mkhitaryan. E, certamente, noi stiamo giocando ogni tre giorni. Aggiungo anche che la Serie A è un campionato difficile e competitivo, dove stiamo lottando con altre sette squadre per un posto tra i primi quattro... ed eravamo tra i primi quattro fino agli ultimi infortuni di marzo, quando abbiamo perso posizioni. Quindi l'Europa League è davvero importante per noi”.
 
Il modo di giocare della Roma e quello del Manchester: “Non mi piace giocare in profondità e aspettare il contropiede. A volte può capitare in alcuni momenti, come contro l'Ajax nel ritorno dei quarti di finale, ma non è il mio stile di gioco. Ma hai ragione, hanno così tanti giocatori d'attacco forti come Cavani, Rashford, Greenwood… Daniel James che è molto veloce. Questi sono giocatori straordinari che possono decidere il risultato di una partita in una situazione, in un secondo. Quindi dobbiamo essere preparati, ma, devo confessare, non possiamo pensare solo a difendere. Dobbiamo avere la palla, dobbiamo avere l'iniziativa, dobbiamo avere il coraggio di uscire e giocare contro il Manchester United. La chiave è non lasciarci attaccare con velocità e difenderci lontano dalla nostra area”.
 
Il gioco della Roma e gli errori individuali: “Abbiamo avuto dei problemi non perché altre squadre hanno creato situazioni contro di noi, ma perché abbiamo sbagliato, perdendo palloni nella prima fase di gioco. E abbiamo pagato a caro prezzo quegli errori, e questo è stato il nostro problema più grande. Perché sì, questo tipo di gioco che giochiamo può essere rischioso, ma a lungo andare credo che possa avere successo”.
 
Bruno Fernandes: “E’ incredibile, per quello che ha fatto allo Sporting e per quello che sta facendo allo United. E’ arrivato un po’ tardi ma ha imparato molto allo Sporting dopo il passaggio in Italia. Va sottolineata la sua personalità. Ha tante qualità ma è anche un leader e non sono sorpreso dal suo rendimento nel Man Utd”.
 
Eppure è esploso un po’ tardi: “Non è facile dare ai giovani l’opportunità all’interno di squadre importanti che hanno grandi aspettative. Ci sono tante pressioni e servono giocatori giovani con il giusto carattere e la giusta personalità. Noi abbiamo Zaniolo, lui è molto coraggioso. Tutto dipende dal carattere, l’età non conta”.
 
La Serie A: “Ogni partita è una sfida tattica, con gli allenatori che provano ad ottenere un vantaggio. Squadre come Bologna, Atalanta e Verona hanno giocato uomo a uomo per tutto il campo. Ma non accade solo in Italia, lo ha fatto anche il Leeds di Bielsa proprio contro lo Uinited”.
 
La marcatura a uomo come evoluzione? “Il calcio evolve sempre ma è tutto così ciclico. Io non sono un appassionato della marcatura a uomo”.
 
La Superleague: “Quando ho letto la notizia mi sono preoccupato. Ora invece sono orgoglioso di far parte del calcio. Abbiamo dato un grande esempio. I tifosi sono la parte più importante. Capisco che i club più grandi vogliono più soldi, ma sono anche quelli che spendono di più. Sono loro che pagano 100 milioni di euro per i giocatori. E questo crea un problema per i club più piccoli. C'è egoismo da parte loro. Quindi ringrazio i tifosi, i giocatori, gli allenatori, tutti coloro che si sono opposti. Se la Super League fosse accaduta, avrebbe potuto uccidere il vero calcio. E penso a quello che è successo in Inghilterra: vedere i tifosi per strada, far sentire la loro voce, ed è stato fantastico. Sono così orgoglioso di loro e devo dire grazie”.
 

Notizie correlate A.S. Roma

07/05/2021 (A.S. Roma)

Mercato Roma – Andrea Belotti accostato ai giallorossi

In questi ultimi giorni due attaccanti sono stati accostati...

07/05/2021 (A.S. Roma)

Eriksen: Conte e Mourinho? Sarà una bella sfida

Questa mattina all’interno del quotidiano La Gazzetta dello Sport...

07/05/2021 (A.S. Roma)

Malagò commenta l’arrivo di Mourinho: Il suo arrivo dà fiducia al calcio italiano

Giovanni Malagò, presidente del Coni, a margine della Lum European Week...

07/05/2021 (A.S. Roma)

Mourinho sulla vespa nel murale firmato Harry Greb

Una Vespa Special 50 che si trasforma in Specialone...

07/05/2021 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 7 Maggio

La rassegna stampa giallorossa di venerdì 7 maggio...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Quadrifoglio Immobiliare
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
09.05.2021 18:00
A.S. Roma - Crotone 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
06.05.2021 21:00
A.S. Roma - Manchester United FC 3 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
07.05.1967 15:00
Campionato
Milan A.S. Roma 3 - 1
07.05.1972 15:00
Campionato
A.S. Roma Catanzaro 4 - 0
07.05.1978 15:00
Campionato
Atalanta A.S. Roma 0 - 1
07.05.1986 15:00
Coppa Italia
A.S. Roma Inter 2 - 0
07.05.1989 15:00
Campionato
A.S. Roma Ascoli 1 - 1
07.05.1995 15:00
Campionato
A.S. Roma Fiorentina 2 - 0
07.05.2000 15:00
Campionato
A.S. Roma Milan 1 - 1
07.05.2006 15:00
Campionato
A.S. Roma Treviso 1 - 0
07.05.2011 20:45
Campionato
A.S. Roma Milan 0 - 0
07.05.2013 20:45
Campionato
A.S. Roma Chievo Verona 0 - 1
07.05.2017 20:45
Campionato
Milan A.S. Roma 1 - 4
CLASSIFICA
Inter 82
Atalanta 69
Juventus 69
Milan 69
Napoli 67
Lazio 64
A.S. Roma 55
Sassuolo 53
Sampdoria 45
Verona 42
Bologna 39
Udinese 39
Genoa 36
Fiorentina 35
Spezia 34
Torino 34
Cagliari 32
Benevento 31
Parma 20
Crotone 18
SONDAGGI

Siete d'accordo con il progetto Superlega?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!