Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Leggo

(09/01/2017)

Roma, tre punti cattivi

Basta Izzo, anzi no serve pure Szczesny. Alla fine però la Roma spezza l’incantesimo che voleva le big sempre fermate dal Genoa a Marassi e si prende 3 punti d’oro che valgono il secondo posto in solitaria e la possibilità di restare sulla scia della Juve in questo inizio 2017. I giallorossi hanno battuto 0-1 i rossoblù grazie all’autogol di un difensore napoletano, quasi un segno del destino. Poi hanno tenuto botta grazie soprattutto ai miracoli del portiere polacco che al 92’ ha tolto dall’incrocio un tiro al volo di Ocampos. Ma per comprendere la ritrovata solidità difensiva della squadra di Spalletti basta osservare la casella gol subìti: nelle ultime 6 partite solo 2 (quello inutile di De Guzman col Chievo e quello pesantissimo di Higuain a Torino). Una Roma meno spettacolare quindi, ma più compatta e cattiva. Anzi per dirla alla Spalletti «cazzutissima». Il tecnico non ha risparmiato complimenti ai suoi: «La squadra ha fatto un grandissima partita, sotto l’aspetto caratteriale e dell’impatto fisico. Abbiamo vinto grazie a delle componenti in cui una volta evidenziavamo dei piccoli difetti. Siamo entrati in campo cazzutissimi, giocando e vincendo finalmente una partita sporca. È stato un piacere stare a bordo campo e vederli lottare, vedere quelle qualità sulle quali in passato avevo avuto qualche dubbio. Szczesny? Parlando con Manolas io l’ho definito un portiere-trequartista, perché ha quei colpi di genio che di solito ha chi gioca in quel ruolo lì. Sono felice anche per Strootman e Palmieri». Se il buon anno si vede dal mattino, quindi, la Roma sembra aver imboccato la strada giusta. Spalletti però manda pure un segnale chiaro a Pallotta: «La società dice che dobbiamo vincere, e io sono d’accordo. Sono nelle condizioni di doverlo fare per restare qui. Però abbiamo perso due giocatori: Salah in coppa d’Africa e Iturbe al Torino. La frase sulla Juve in conferenza stampa? Si vuole far apparire una situazione che non è reale, non mi interessa come l’ha percepita la gente. Forza Roma». Anche De Rossi esulta e guarda avanti: «Su un campo ridotto così c’era da mettersi gli scarponi da lavoro, l’abbiamo fatto e sono contento perché era veramente dura vincere. Il campionato è difficile, ma è ancora tutto aperto. Mercato? Se arrivano Ronaldo e Messi sono contento, ma non metto mai bocca su queste cose». Domenica prossima a Udine però né De Rossi né Rüdiger saranno a disposizione visto che arriverà la squalifica per il giallo beccato ieri. Ci sarà Strootman: «Buona gara, ma evitiamo proclami». Infine, nuovo dramma per il portiere del Genoa Mattia Perin: dopo la rottura del legamento crociato del ginocchio destro ieri si è rotto quello sinistro. E già per mercoledì a Roma è previsto l’intervento a Villa Stuart da parte dell’equipe del professor Mariani. La stagione di Perin è finita.

F. Balzani
 


Notizie correlate

17/01/2018 - (Leggo)

Emerson: più Liverpool che Juve

Un terzino brasiliano partirà. Questo ormai sembra scontato a Trigoria dove sia Bruno Peres...

17/01/2018 - (Leggo)

Roma, eclissi di Gerson

Firenze, Santa Maria Novella. È questa la stazione dove si è fermato due mesi e mezzo fa il treno...

16/01/2018 - (Leggo)

L’Operazione San Siro comincia senza Defrel

Le ferie sono finite, la crisi no. Così ieri alla ripresa degli allenamenti...

16/01/2018 - (Leggo)

A Trigoria sembra già estate

«Una rivoluzione permanente», per dirla alla Trockij. Siamo a gennaio, il mese in cui di solito...

15/01/2018 - (Leggo)

Verso l’Inter. Oggi si torna a Trigoria: Pellegrini in vantaggio su Strootman

Una doppia seduta per riprendere il ritmo allenamento dopo le lunghe ed esotiche vacanze...

15/01/2018 - (Leggo)

Riparte l’assalto a Darmian e Juanfran

Prima vendere, poi comprare. Ormai il motivetto è noto. Per questo la settimana che inizia dovrà...

12/01/2018 - (Leggo)

Se Strootman parte arriva Torreira, ora oppure a luglio

Vendere Strootman per arrivare a Torreira. Sembra questa la strategia di Monchi...

12/01/2018 - (Leggo)

Pallotta: «Odiavo il calcio ma adesso ne vado pazzo»

Non bastavano la crisi di risultati, i problemi sul mercato causati dal Fair Play finanziario...

11/01/2018 - (Leggo)

Roma costretta a vendere

Il fair play finanziario incombe ancora. Sulle speranze...

11/01/2018 - (Leggo)

Di Francesco: «Nainggolan si è scusato, caso chiuso»

Di Francesco: «Nainggolan si è scusato, caso chiuso»...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Bludental
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
21.01.2018 20:45
Inter - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
06.01.2018 18:00
A.S. Roma - Atalanta 1 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
17.01.1965 15:00
Campionato
Foggia A.S. Roma 0 - 0
17.01.1971 15:00
Campionato
A.S. Roma Verona 0 - 0
17.01.1982 15:00
Campionato
A.S. Roma Udinese 1 - 1
17.01.1988 15:00
Campionato
Verona A.S. Roma 0 - 1
17.01.1990 15:00
Campionato
A.S. Roma Genoa 0 - 1
17.01.1993 15:00
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 0 - 0
17.01.1999 15:00
Campionato
A.S. Roma Vicenza 3 - 0
17.01.2007 17:30
Coppa Italia
Parma A.S. Roma 2 - 2
17.01.2010 15:00
Campionato
A.S. Roma Genoa 3 - 0
17.01.2015 20:45
Campionato
Palermo A.S. Roma 1 - 1
17.01.2016 15:00
Campionato
A.S. Roma Verona 1 - 1
CLASSIFICA
Napoli 45
Juventus 44
Inter 40
A.S. Roma 38
Lazio 36
Atalanta 27
Sampdoria 27
Fiorentina 26
Bologna 24
Milan 24
Torino 24
Udinese 24
Chievo 21
Sassuolo 20
Cagliari 17
Genoa 17
Crotone 14
Spal 14
Verona 13
Benevento 1
SONDAGGI

Hai fiducia nel lavoro di Eusebio Di Francesco? - Sondaggio chiuso

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!