Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
La Repubblica

(19/03/2017)

La furia di Spalletti: “Possiamo ripartire, io non sono uno sfigato”

L’appuntamento che conta è quello di stasera contro il Sassuolo, quando la Roma scenderà in campo sapendo già il risultato della Juve e del Napoli. Luciano Spalletti, a Trigoria, dice che «in queste 4-5 partite, se tornerà la vera Roma, potremo tirarci la volata per il finale» e sogna lo scudetto. Ma, mentre il presidente Pallotta ancora non conferma del tutto la sua presenza allo stadio causa influenza, il tecnico abbandona in fretta l’argomento calcistico, e decide di proseguire la sua invettiva contro la stampa romana. Sei domande in conferenza, una di Sky, due di Roma Radio e Roma Tv, tre dei quotidiani, poi l’ufficio stampa interrompe il (quasi) monologo del tecnico: «Io non sono sfigato e ho un raggiunto un livello di vita e professione per cui ho quel livello lì ormai, sono Spalletti, una sconfitta o la sfiga non mi determinano niente. Io sono fortunatissimo, che piacciano o no i miei risultati sono questi. Io faccio l’allenatore della Roma, sono fortunatissimo. Voi invece siete a fare psicanalisi a me, siete sfigati. Al posto di fare articoli sportivi ormai fate gli oroscopi. Ho detto che vedevo ombre? L’ho detto per prendervi in giro». Non usa proprio questo termine, segno di un atteggiamento non serenissimo: «Sono un po’ nervoso» chiosa, prima di parlare — anche — di un’eventuale presidenza di Lotito della Lega di Serie B: «Ero più d’accordo con la posizione dei calciatori durante le elezioni federali, non mi garba quello che è venuto fuori con la mia associazione e voglio chiarire alcune cose».
 
Intanto, nell’attesa, stasera come detto si gioca: nonostante l’iniziativa “Allo stadio con papà” con biglietti gratis agli Under 14 in curve e distinti, all’Olimpico ci saranno meno di 30mila spettatori. In campo, Spalletti darà fiducia ai giocatori meno logorati da questo periodo in cui si è giocato ogni tre giorni. In porta, quindi, Szczesny, in difesa possibile il ritorno di Juan Jesus dal primo minuto, a centrocampo Paredes dovrebbe sostituire De Rossi, in attacco El Shaarawy e Perotti chiedono spazio, così come Grenier, reduce dalla bella prova di Palermo. Ventidue i convocati, in difesa c’è anche Emerson, in panchina contro il Lione per un problema muscolare. L’importante, secondo Spalletti, sarà archiviare in fretta l’eliminazione in Europa League: «È una sconfitta che brucia, che ti lascia senza fiato. Ma se analizzi la partita in sé, quella ti ha detto che hai tutto in mano, perché hai tante possibilità. I giocatori meritavano di vincere, hanno giocato bene come volevo io. È il livello di calcio che noi possiamo fare, 25 tiri al Lione è segno che hai fatto veramente bene. Se continueranno a giocare così — conclude — porteremo a casa tante partite, anche in Europa. Noi abbiamo dei margini di miglioramento paurosi».

F. Ferrazza 


Notizie correlate

23/07/2017 - (La Repubblica)

Leader e baby è il piano Monchi. Rilancio Mahrez

A 26 anni Riyad Mahrez pare fatto apposta per giocare nella Roma...

22/07/2017 - (La Repubblica)

Buon compleanno Roma. E l’ultimo capitolo giallorosso nel segno di Totti

Stavolta la febbre a novanta dell’avventura giallorossa...

21/07/2017 - (La Repubblica)

Dibattito Kolarov: “Serve alla Roma”, “E’ troppo laziale”

Sette anni lontano dalla Lazio non sembrano esser bastati...

20/07/2017 - (La Repubblica)

Defrel vola in Usa, Pallotta: “In 10 giorni l’ok al nostro stadio”

Arrivato ieri sera a Trigoria, svolgerà questa mattina le visite mediche a Villa Stuart...

19/07/2017 - (La Repubblica)

Padel, figli e Trigoria. Totti riparte da qui e la 10 resta ancora sua

Il collo stretto da una cravatta, la giacca leggera sulle spalle larghe, la sveglia presto per accompagnare...

16/07/2017 - (La Repubblica)

Roma, con i big verso gli Usa. Defrel è vicino, Mahrez lontano

Tra Pinzolo e Boston c’è di mezzo un passaggio romano, fatto di visite mediche e mercato...

15/07/2017 - (La Repubblica)

Under è sbarcato, ma a Pinzolo i tifosi contestano Pallotta

Il cross di Peres, il gol di Sadiq, ma anche l’infortunio...

14/07/2017 - (La Repubblica)

Totti, aperitivo con Pallotta e arriva l’accordo. Sarà il nuovo dt

Tra qualche ora tornerà a rilassarsi, al sole delle Bahamas...

13/07/2017 - (La Repubblica)

In arrivo Defrel. Si punta a Under, Nastasic vicino

Titolare a destra o alternativa a Dzeko? Con in mano la lista...

12/07/2017 - (La Repubblica)

Per Di Fra buona la prima: 8-0: “Ma serve un esterno”

Ha chiesto cinque acquisti. Con una priorità. «Abbiamo carenza sull’esterno...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Voto 10 - Cinema, Film, Attori, Recensioni, Trailer
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
28.05.2017 18:00
A.S. Roma - Genoa 3 - 2
CLASSIFICA
Juventus 91
A.S. Roma 87
Napoli 86
Atalanta 72
Lazio 70
Milan 63
Inter 62
Fiorentina 60
Torino 53
Sampdoria 48
Cagliari 47
Sassuolo 46
Udinese 45
Chievo 43
Bologna 41
Genoa 36
Crotone 34
Empoli 32
Palermo 26
Pescara 18
SONDAGGI

Chi ha ragione tra Totti e Spalletti? - CHIUSO -

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!