Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Il Messaggero

(20/03/2017)

La cattiveria di Edin e i bluff di Lucio

L'Uomo dei Sogni, ma per qualcuno anche degli incubi, si accomoda in panchina. Luciano Spalletti decide di portare accanto a sé i 30 gol stagionali di Dzeko. Edin, dunque, l'unico responsabile per il flop europeo? Fate voi. Al fianco del bosniaco, tra le riserve pure Diego Perotti, che sembra essere finito in castigo. Il motivo? Lo sa lui e, ovviamente, pure Lucio. Che, solo apparentemente incurante dell'esito dell'incontro («Io non sono sfigato: ho raggiunto un livello professionale per cui una sconfitta o una vittoria non mi determinano niente») cambia la Roma rispetto al Lione con il chiaro obiettivo di bissare in campionato l'inutile successo ottenuto in Europa League. Perché le parole contano, ma talvolta - come ha spiegato sabato proprio il tecnico - non indicano la verità. Lucio, questo è certo, ci teneva eccome a battere il suo amico Eusebio Di Francesco e per farlo ha scelto una Roma (davanti) inedita. Meno di nove minuti, però, e gol di Defrel, ve lo ricordate?, che poco prima prima s'era pappato un gol grande così. Insomma, rete del vantaggio del Sassuolo firmata dall'attaccante che, in gennaio, era stato individuato (invano) dagli uomini di James Pallotta come l'ideale vice Dzeko (e/o Salah...). Per fortuna della Roma, però, Paredes ha il destro ispirato e il risultato torna in partita con il siluro dell'argentino dal limite dell'area emiliana.
 
UN DUBBIO LEGITTIMO
La partita è fatta di strambi errori e di inguardabili giocate da film comico. Con Szczesny che, quando ha la palla sui piedi o sulla testa, diventa attore protagonista di un film horror. E così anche la rete del sorpasso in extremis di Salah, favorita da quel grottesco scivolone sulla linea bianca del fragile Peluso, non fatica a rientrare nel pittoresco, sgraziato panorama tecnico della sfida. Per cui i tre gol che accompagnano le due squadre negli spogliatoi per l'intervallo appaiono addirittura pochi. Due della Roma senza Dzeko: una buona notizia, a pensarci bene. Dopo un'ora, dentro proprio Edin: giusto il tempo di ambientarsi e subito gol. Strano... Trentuno reti complessive (21 in campionato): non male. Certo, se non sprecasse tutte quelle occasioni... Tanto la storia è, e sarà sempre, la stessa: Edin non vale una lira. Ogni suo gol è casuale, frutto dell'incapacità altrui e mai della sua bravura. Se non altro, Spalletti ha smesso di etichettarlo come poco cattivo; ma forse, ricordando le sue ultime esternazioni, Lucio bluffava a buon fine. Non raccontava la verità, anche in quel caso.

M. Ferretti


Notizie correlate

17/01/2018 - (Il Messaggero)

Emerson, ora c’è anche il Chelsea

Caccia alla plusvalenza. Possibilmente entro il 31 gennaio. Il leitmotiv del mercato giallorosso...

17/01/2018 - (Il Messaggero)

Inter e Roma senza rete

Strano, ma vero: sarà il mal di gol ad accompagnare l’Inter e la Roma allo scontro diretto...

16/01/2018 - (Il Messaggero)

Di Francesco ricomincia da Florenzi “alto”

Mai come stavolta, la resilienza invocata spesso da Di Francesco in questi mesi, servirà...

16/01/2018 - (Il Messaggero)

Roma, hombre di mercato

Nessuno è incedibile: la Roma è sempre stata coerente nella sua strategia di mercato...

15/01/2018 - (Il Messaggero)

Mai dire Pallotta: «I tifosi sono unici»

C’è qualcuno che non sta dalla parte di chi vuole combattere la violenza negli stadi, ovviamente in tutta Italia...

15/01/2018 - (Il Messaggero)

Roma, parte la rincorsa Champions

Di Francesco ritrova la Roma. Per ora a Trigoria (alle ore 10), cioè per la ripresa degli allenamenti...

14/01/2018 - (Il Messaggero)

Alisson tentato da Real e Liverpool

Quando Psg, Liverpool o Real Madrid chiamano sono dolori. Perché sono società che pagano...

14/01/2018 - (Il Messaggero)

Telecamere e nuovo stadio, gli ultrà ancora contro Pallotta

La scorsa notte alcuni tifosi della Curva Sud...

14/01/2018 - (Il Messaggero)

Roma, un Radja per Lucio

Ricomincio da Radja. Se c’è una certezza per il big match...

13/01/2018 - (Il Messaggero)

Chivu: «Dzeko-Icardi, ecco la sfida»

«Inter e Roma sono due grandi squadre, si giocano...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Voto 10 - Cinema, Film, Attori, Recensioni, Trailer
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
21.01.2018 20:45
Inter - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
06.01.2018 18:00
A.S. Roma - Atalanta 1 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
17.01.1965 15:00
Campionato
Foggia A.S. Roma 0 - 0
17.01.1971 15:00
Campionato
A.S. Roma Verona 0 - 0
17.01.1982 15:00
Campionato
A.S. Roma Udinese 1 - 1
17.01.1988 15:00
Campionato
Verona A.S. Roma 0 - 1
17.01.1990 15:00
Campionato
A.S. Roma Genoa 0 - 1
17.01.1993 15:00
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 0 - 0
17.01.1999 15:00
Campionato
A.S. Roma Vicenza 3 - 0
17.01.2007 17:30
Coppa Italia
Parma A.S. Roma 2 - 2
17.01.2010 15:00
Campionato
A.S. Roma Genoa 3 - 0
17.01.2015 20:45
Campionato
Palermo A.S. Roma 1 - 1
17.01.2016 15:00
Campionato
A.S. Roma Verona 1 - 1
CLASSIFICA
Napoli 45
Juventus 44
Inter 40
A.S. Roma 38
Lazio 36
Atalanta 27
Sampdoria 27
Fiorentina 26
Bologna 24
Milan 24
Torino 24
Udinese 24
Chievo 21
Sassuolo 20
Cagliari 17
Genoa 17
Crotone 14
Spal 14
Verona 13
Benevento 1
SONDAGGI

Hai fiducia nel lavoro di Eusebio Di Francesco? - Sondaggio chiuso

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!