Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Il Messaggero

(16/05/2017)

Lucio, la penna è sul tavolo della verità

«La penna del mio rinnovo ce l'hanno in mano i calciatori», disse Luciano Spalletti lo scorso 25 ottobre, vigilia di Sassuolo-Roma (1-3). Aggiungendo che «vincere non vuol dire solo portare a casa un titolo, ma anche mandare un messaggio chiaro ai nostri tifosi, alla nostra città, alla Capitale d'Italia». Cioè, esattamente quanto è accaduto domenica sera all'Olimpico. Con una squadra che, di fatto, ha messo quella penna in mano al proprio allenatore. E che ha mandato un messaggio nitido ai propri tifosi. Per quale motivo, allora, Spalletti non ha ancora autografato un nuovo contratto con la Roma, come continuano a chiedergli gli uomini di Jim Pallotta nonostante quel «Se tornassi indietro, non tornerei» da immediato esonero morale? Il Resto se vinco, ormai è chiaro, non era la pregiudiziale; occorre, quindi, interrogarsi su altre faccende. 1) Ha dietro un club che gli garantisce il doppio, il triplo di quanto gli offre la Roma? 2) Ha capito che il suo (doppio) ciclo alla Roma è definitivamente terminato? 3) Vuole prendersi un anno sabbatico? 4) Non vuole più confrontarsi quotidianamente con il nemico Totti? Fosse vero questo, ad esempio, Lucio è il primo a sapere che il Capitano sarà calciatore della Roma per altri 15 giorni e basta; e sa pure che, se restasse, il poliedrico Monchi s'inventerebbe qualcosa pur di non farlo convivere a Trigoria con il neo dirigente Totti. C'è, dunque, un problema di ruoli, di compiti, di autonomia, di programmi, di staff o, perché no?, di strategia sul mercato alla base della voglia di Spalletti di non restare alla Roma? Ci deve essere, per forza, un motivo forte, un ostacolo insormontabile; non può esserci una motivazione futile o di facciata per il no, grazie. E non bastano neppure i fischi di parte della tifoseria per prendere e andare via, se si vuole davvero restare. Fuori la verità. La penna è lì, sul tavolo della verità.

M. Ferretti


Notizie correlate

22/01/2018 - (Il Messaggero)

Che malinconia i capitani in tribuna

La prima immagine che ti arriva da San Siro è quella di Francesco Totti al fianco di Daniele De Rossi...

22/01/2018 - (Il Messaggero)

Il Faraone tra gioia e rimpianti: «Troppo rinunciatari»

O «Non mi interessano i complimenti». Alisson esce da San Siro...

22/01/2018 - (Il Messaggero)

La Roma è solo illusione

L’orgoglio non basta: la Roma, quasi al fotofinish, subisce la rimonta dell’Inter...

21/01/2018 - (Il Messaggero)

Monchi esce allo scoperto e smentisce che non cederà nessuno

Vedi il ds Monchi al fianco di Di Francesco, in conferenza-stampa, e pensi: finalmente...

21/01/2018 - (Il Messaggero)

Totti a Dzeko: «E’ il treno per Londra?»

Francesco Totti prova a levare le castagne dal fuoco in casa Roma...

20/01/2018 - (Il Messaggero)

Gonalons ko, Strootman al centro

Eusebio Di Francesco ha bisogno di novità per sorprendere Luciano Spalletti...

20/01/2018 - (Il Messaggero)

C’è la Roma in partenza

Difficilmente poteva esserci modo peggiore per avvicinarsi a Inter-Roma...

19/01/2018 - (Il Messaggero)

Di Francesco: “Via la paura, serve coraggio”

«In questo momento ci vuole coraggio e non paura, a Roma certe cose bisogna affrontarle»...

19/01/2018 - (Il Messaggero)

Il Chelsea alza la posta: Emerson e Dzeko per 50 milioni più il prestito di Batshuayi

Emerson ma non solo. La Roma è prossima a cedere il brasiliano al Chelsea...

18/01/2018 - (Il Messaggero)

Eusebio pedala contro vento

Londra, Pechino, Napoli, Manchester, Boston, Torino e Guangzhou...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Confalone Design di Antonio Confalone
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
24.01.2018 20:45
Sampdoria - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
21.01.2018 20:45
Inter - A.S. Roma 1 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
22.01.1967 15:00
Campionato
Fiorentina A.S. Roma 2 - 2
22.01.1978 15:00
Campionato
A.S. Roma Atalanta 3 - 1
22.01.1984 15:00
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 1 - 1
22.01.1989 15:00
Campionato
A.S. Roma Milan 1 - 3
22.01.1995 15:00
Campionato
A.S. Roma Cremonese 1 - 1
22.01.2003 20:30
Coppa Italia
A.S. Roma Vicenza 6 - 3
22.01.2004 21:00
Coppa Italia
A.S. Roma Milan 1 - 2
22.01.2006 15:00
Campionato
Udinese A.S. Roma 1 - 4
22.01.2011 20:45
Campionato
A.S. Roma Cagliari 3 - 0
22.01.2017 20:45
Campionato
A.S. Roma Cagliari 1 - 0
CLASSIFICA
Napoli 48
Juventus 44
Inter 41
A.S. Roma 39
Lazio 39
Sampdoria 30
Atalanta 27
Bologna 27
Milan 27
Fiorentina 26
Torino 25
Udinese 25
Chievo 21
Sassuolo 21
Cagliari 17
Crotone 17
Genoa 17
Spal 15
Verona 13
Benevento 1
SONDAGGI

Hai fiducia nel lavoro di Eusebio Di Francesco? - Sondaggio chiuso

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!