Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Leggo

(12/10/2017)

Dzeko-Mertens: la sfida

Novanta gol in poco più di un anno, diciotto assist e il privilegio di essere entrati nella lista dei 30 per il Pallone d’oro. Roma-Napoli è soprattutto la sfida tra Dzeko e Mertens che a maggio si sono presi i primi due gradini della classifica marcatori e che oggi rappresentano ancora di più le armi letali di Di Francesco e Sarri. Entrambi sono a 7 gol in campionato, entrambi concorreranno ancora per il titolo di capocanonniere. Edin e Dries, che letto così sembra il titolo di una serie tv americana, in questi 14 mesi scarsi si sono rincorsi, superati e controsorpassati. Il bosniaco si è preso la corona di cannoniere lo scorso anno con 29 gol, precedendo Mertens di una lunghezza. Il belga si è rifatto eliminando Dzeko dalla corsa al Mondiale nel 3 a 4 di Sarajevo tra le due nazionali di una settimana fa. Anche nelle sfide dirette della stagione scorsa il conto è pari: doppietta di Edin nel successo per 1-3 della Roma al San Paolo e doppietta di Dries nell’1-2 del Napoli all’Olimpico. Sabato i due bomber si ritroveranno faccia a faccia e potranno finalmente chiudere i conti. Almeno di questo 2017 che li ha portati, tramite strade diverse, a essere i simboli dei due club e ad entrare tra i primi 30 giocatori d’Europa per France Football.
Loro due, così diversi fisicamente e caratterialmente, divisi da un solo anno di età e accomunati dalla voglia di riscatto. Dzeko ha trovato la forza di reagire alle critiche (alcune esagerate) che gli sono piovute addosso dopo il primo anno in giallorosso. Senza polemiche, ma a suon di gol. Mertens, invece, era finito a fare la riserva, dopo l’arrivo di Milik. La slinding door si è aperta con l’infortunio del polacco e il flop di Gabbiadini. Al suo fianco sabato sera ci saranno gli intoccabili Insigne e Callejon. Dzeko, invece, avrà il supporto di Florenzi e Perotti.
 
Sono tornati a Trigoria, intanto, tutti i nazionali fatta eccezione per i sudamericani Fazio e Alisson. Il primo ha giocato solo nel recupero della partita che ha portato l’Argentina ai Mondiali, il secondo è rimasto in panchina nell’ennesimo successo del Brasile (già qualificato) col Cile. Ritorno in gruppo previsto per oggi, infine, per Pellegrini che si è messo alle spalle il problema al polpaccio e giocherà al fianco di Nainggolan che ieri ha invitato i tifosi: «Per sabato sono tranquillo, bisogna metterci la testa. L’Olimpico spero di vederlo pieno, il Napoli gioca un buon calcio. Noi dobbiamo essere consapevoli della nostra forza». E chissà se il ct Martinez avrà ancora la forza di escludere Nainggolan dalla nazionale dopo l’ondata di protesta dei tifosi belga che durante la gara con Cipro hanno esposto striscioni piuttosto chiari: «Riportateci il Ninja!» e «Martinez non è intelligente.#IoStoConRadja».

F. Balzani

 


Notizie correlate

16/02/2018 - (Leggo)

Bruno Peres riabilitato ma può andare al Santos

Tornerà tra i convocati domani contro l’Udinese, ma rischia pure di tornare sul mercato...

16/02/2018 - (Leggo)

Strootman: «Ad andarmene non ci penso»

«Juve e Napoli sono più forti e poi non sono costrette a vendere i migliori giocatori»...

15/02/2018 - (Leggo)

Totti: «Avrei voluto giocare ancora un anno»

C’è chi lo critica per aver espresso parole più da tifoso che da dirigente, e chi lo difende...

15/02/2018 - (Leggo)

Florenzi, rinnovo in alto mare

Senza sosta e (per ora) senza rinnovo. Il turnover con vista Champions non dovrebbe...

14/02/2018 - (Leggo)

Roma, il futuro in un mese: De Rossi e Schick le chiavi

Le due partite facili contro l’Hellas Verona e il Benevento – penultima e ultima in classifica...

14/02/2018 - (Leggo)

Totti: «Il mio posto era e resta il campo»

Passato, ma anche presente e futuro. Francesco Totti, in un’intervista rilasciata ai Signori...

13/02/2018 - (Leggo)

Di Francesco: «Roma, devi fare come il Napoli»

«Diventare come il Napoli e dare continuità agli stessi calciatori». Non è bastata la vittoria col Benevento...

13/02/2018 - (Leggo)

Tifosi giallorossi residenti nel Lazio niente Udine: «Sono pericolosi»

«I tifosi organizzati della Roma sono pericolosi». Una sintesi chiara, quella del prefetto di Udine...

12/02/2018 - (Leggo)

Di Francesco: «Chiedete scusa a Under»

L’operazione sorpasso (col marchio Under) è riuscita, ma la Roma ha visto davvero...

09/02/2018 - (Leggo)

Castro & co. Monchi vara la linea verde e da Siviglia gli scrivono: «Torna a casa»

Nicolas Castro, che in Argentina paragonano a Riquelme e che può vantare l’amicizia di Messi...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Casa del Materasso
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
25.02.2018 20:45
A.S. Roma - Milan 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
17.02.2018 15:00
Udinese - A.S. Roma 0 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
18.02.1968 15:00
Campionato
A.S. Roma Sampdoria 1 - 1
18.02.1973 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 1 - 0
18.02.1979 15:00
Campionato
Bologna A.S. Roma 1 - 2
18.02.1990 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 3 - 1
18.02.1996 15:00
Campionato
lazio A.S. Roma 1 - 0
18.02.2001 15:00
Campionato
A.S. Roma Lecce 1 - 0
18.02.2003 20:45
Champions League
A.S. Roma Valencia 0 - 1
18.02.2010 21:00
Europa League
Panathinaikos A.S. Roma 3 - 2
CLASSIFICA
Napoli 63
Juventus 62
A.S. Roma 50
Inter 48
Lazio 46
Sampdoria 41
Milan 38
Atalanta 37
Torino 36
Udinese 33
Fiorentina 31
Genoa 30
Bologna 27
Cagliari 25
Chievo 25
Sassuolo 23
Crotone 20
Spal 16
Verona 16
Benevento 7
SONDAGGI

Hai fiducia nel lavoro di Eusebio Di Francesco? - Sondaggio chiuso

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!