Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
La Gazzetta dello Sport

(06/12/2018)

Florenzi multiuso. E' tornato il jolly d'oro della Roma

A destra o a sinistra, terzino o esterno alto. Scegliete voi, per lui non fa poi così tanta differenza. All’occorrenza anche mezzala o intermedio che dir si voglia, perché anche lì ci ha giocato spesso in passato e pure bene, sia con Zeman sia con Garcia. Così Alessandro Florenzi è tornato a essere il jolly giallorosso che tutti si coccolano, perché se hai un problema c’è sempre lui che te lo può risolvere. Male che ti va, ti dà una mano. Jolly, quindi. E non tappabuchi, come anche lui si definì nel 2015, all'inizio di questa conversione tattica che un po' di smarrimento gliel'aveva creato. «Sinceramente non so più qual è il mio ruolo, io penso solo a giocare, anche se un pochino, lo ammetto, sono confuso - disse all'epoca durante la gestione di Rudi Garcia -. D'altra parte se si è il primo dei tappabuchi, devi essere sempre disposto a giocare e io mi prendo tutti i pro e i contro di questo aspetto. E poi questo ruolo, giorno dopo giorno, mi piace sempre di più». Il ruolo in questione era chiaramente quello di terzino destro, dove tornerà a giocare proprio a Cagliari e dove Walter Sabatini gli aveva prospettato un futuro luminosissimo. «Florenzi può fare la punta ma anche la mezzala - disse all'epoca il vecchio d.s. della Roma - Ma ora gioca terzino destro perché è più forte di Dani Alves e lì, nei prossimi anni, diventerà un crack». Più forte del brasiliano del Psg Florenzi molto probabilmente non lo diventerà mai, di certo rispetto a lui è più duttile. E, per alcuni versi ovviamente anche utile. 
 
JOLLY MULTIUSO Insomma, l’ultima prova di Florenzi, quella di domenica sera contro l’Inter di Spalletti (proprio il tecnico che la scorsa estate l’ha tentato a lungo – insieme alla Juventus – e che lo avrebbe voluto volentieri con lui all’Inter), ha rispolverato un giocatore capace di essere utile un po’ in tutti i ruoli. Tempo fa, proprio quando Florenzi ruotava quasi come una trottola, si diceva che gli mancasse di giocare solo in un ruolo, dello di portiere. Perché gli altri li aveva fatti praticamente tutti: anche il difensore centrale in una situazione di emergenza (difesa a tre) o l'attaccante centrale (un paio di volte con Garcia a fine partita, dopo la giostra dei cambi). Adesso, invece, balla tra quello di terzino destro o di esterno alto, perché poi in mezzo al campo Di Francesco lo vede meno, come ha avuto modo anche di chiarire in un paio di occasioni pubbliche (conferenze stampa). (...)
 
A. Pugliese


Notizie correlate

31/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Monchi sicuro: «Alla fine sarò io ad aver ragione»

Quella dell'autocritica è arte nobile, in cui eccellono in pochi...

31/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Roma, tre volti d'azzurro. E il centrocampo ora vola

Un 2018 così non se lo immaginava nessuno dei tre. Chi per un motivo chi...

28/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Batshuayi o Muriel: una punta per DiFra. E piace l'ala Tsyhankov

Prima il Parma, poi il mercato. Mentre i giocatori della Roma andranno in...

28/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Roma, adesso Zaniolo è solo oro. E ha già fatto meglio di Totti...

Ieri ha pensato soprattutto ad allenarsi, anche se poi è stato un allenamento...

27/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Nuova vita Perotti «Ma quel pallone quanto pesava...»

Un parto. Erano nove mesi che Diego Perotti non segnava in Serie A, dalla...

27/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Schick-Zaniolo. Sboccia la Roma dei baby

Sorpresa: nel presepe giallorosso la Roma trova due laicissimi Bambinelli che...

24/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Olimpico, i saluti di Schick per accogliere Batshuayi

Tra un addio e un arrivederci c’è tutta la differenza...

24/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Roma camaleonte. Alchimie, tattiche e cambi in corsa

La base è la difesa a 4, del resto Eusebio Di Francesco non ha mai nascosto...

21/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

Roma, Maidana e Sanogo sono sempre più vicini

Da ieri Monchi è di nuovo a Trigoria. Al lavoro, per cercare di...

21/12/2018 - (La Gazzetta dello Sport)

De Rossi «Sentiamoci tutti sotto osservazione. Smetterò ma...»

Jovanotti cantava, in «Mi fido di te», che aveva voglia di stendersi...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
Bludental
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
26.05.2019 20:30
A.S. Roma - Parma 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
18.05.2019 20:30
Sassuolo - A.S. Roma 0 - 0
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
23.05.1970 20:30
Torneo Anglo - Italiano
A.S. Roma West Bromwich 1 - 1
23.05.1971 15:00
Campionato
A.S. Roma Milan 1 - 1
23.05.1993 15:00
Campionato
A.S. Roma Atalanta 2 - 2
23.05.1999 15:00
Campionato
Vicenza A.S. Roma 1 - 4
CLASSIFICA
Juventus 90
Napoli 79
Atalanta 66
Inter 66
Milan 65
A.S. Roma 63
Torino 60
Lazio 59
Sampdoria 50
Sassuolo 43
Spal 42
Bologna 41
Cagliari 41
Parma 41
Fiorentina 40
Udinese 40
Empoli 38
Genoa 37
Frosinone 24
Chievo 16
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!