Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Il Messaggero

(06/12/2018)

Schick, dal tacco alla punta

Abbiamo esaltato un recupero palla sotto la Tevere (Roma-Real Madrid), poi strabuzzato gli occhi davanti a uno spettacolare assist di tacco (Roma-Inter). Prossima tappa: un tiro in porta o ancor di più un gol. Ecco, un gol, un altro, dopo quello segnato alla Sampdoria quasi un mese fa, per arrivare a due a Cagliari e magari portare altri tre punti alla Roma, che ne ha bisogno e non può più permettersi di perderne ancora. Da Schick, ora più che mai, ci si aspetta la continuità sotto porta. La scorsa stagione, devastata dagli infortuni, è stata chiusa con due reti, figlie di una piccola continuità trovata, arrivando a fare centro con Spal e Chievo, una dopo l’altra. Fino all’infortunio non aveva raggiunto la continuità nemmeno Dzeko, questo è corretto ricordarlo. La Roma segna, per ora è a 24 reti in campionato, non una cifra clamorosa ma in linea con le concorrenti per il quarto posto (Napoli 28, Inter 27, Milan 24, Lazio 20 e Torino 19, lo score di quelle che stanno avanti ai giallorossi). La Juventus è fuori concorso, a 31 e il suo bomber, Ronaldo, è già in doppia cifra. A proposito: la Roma non ha un bomber vero: il capocannoniere è El Shaarawy, che ha segnato cinque reti, e il secondo, a tre gol, è addirittura Kolarov, che di professione fa il terzino. Quindi manca l’uomo che punti/raggiunga la doppia cifra, lo Dzeko degli anni precedenti, per intenderci. Schick ha nelle corde il gol ma sotto quest’aspetto ancora non è esploso (nella Samp ne segnò 11 in 32 partite). Forse è solo una questione di tempo, doveva prima trovare la continuità, che solo ora, per l’assenza di Edin, sta pian piano trovando. Una mano, nel tempo, gliela darà Perotti, uomo assist per eccellenza (22 in questi anni romani) oppure Pastore, preso apposta per portare qualità nelle giocate offensive. Entrambi, ad oggi, hanno dato poco; entrambi, fino a oggi, sono stati distrutti dagli infortuni.
 
GIOVENTÙ
Tornando alla vena degli attaccanti: Kluivert ha segnato solo una rete in Champions, Under è fermo a due, e come detto, El Shaarawy è a cinque, il top. Tra le concorrenti spiccano i nomi di Immobile (9), Mertens (7) e Icardi (8). Arranca solo il Milan, con Higuain in media El Shaarawy e Cutrone a quota 3 come Kolarov. A Cagliari sarà ancora Schick a guidare l’attacco della Roma, con Zaniolo alle sue spalle. Il prossimo passo di Schik è quello di diventare un finalizzatore, quello dal gol sporco. E torniamo alla cattiveria agonistica di cui spesso ha parlato Di Francesco. (...)
 
A. Angeloni


Notizie correlate

11/12/2018 - (Il Messaggero)

Così solida prima, così fragile oggi: metamorfosi di una rosa in-difesa

Florenzi e Kolarov esterni, Manolas e Fazio centrali...

11/12/2018 - (Il Messaggero)

Marcano ritrova posto, c'è Pastore per Zaniolo

Più che i 2,7 milioni garantiti dalla Uefa per la vittoria...

11/12/2018 - (Il Messaggero)

Eusebio si salva con una Viktoria

Il paradosso della settimana si sposta oltre confine...

10/12/2018 - (Il Messaggero)

Benvenuti a Trigoria per il ritiro light allargato ai parenti

Il copione è sempre lo stesso. O quasi...

10/12/2018 - (Il Messaggero)

Roma, c'è un divieto di svolta in panchina

Il tempo, dentro il centro sportivo Fulvio Bernardini, è come...

09/12/2018 - (Il Messaggero)

Un presente patetico, un futuro triste

Una vergogna senza fine. Cosa altro aggiungere...

09/12/2018 - (Il Messaggero)

Pallotta è nero: «Ho visto un finale imbarazzante»

Jim Pallotta non ci crede, è arrabbiato nero...

09/12/2018 - (Il Messaggero)

Vergogna Roma, Eusebio rischia

Persa non la partita, ma direttamente la faccia...

08/12/2018 - (Il Messaggero)

Eusebio e gli infortuni: «Non resta che piangere»

Non gli resta che piangere. O forse, cavarsela...

08/12/2018 - (Il Messaggero)

Rotta verso la meta

Cagliari vuol dire Daniele Verde, quando esordì...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
Confalone Design di Antonio Confalone
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Champions League
12.12.2018 18:55
Viktoria Plzen - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
08.12.2018 18:00
Cagliari - A.S. Roma 2 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
12.12.1965 15:00
Campionato
A.S. Roma Torino 1 - 0
12.12.1971 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 4 - 0
12.12.1976 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 1 - 0
12.12.1982 15:00
Campionato
A.S. Roma Inter 2 - 1
12.12.1990 20:30
Coppa Uefa
Bordeaux A.S. Roma 0 - 2
12.12.1993 15:00
Campionato
Piacenza A.S. Roma 1 - 0
12.12.1999 19:00
Campionato
Bologna A.S. Roma 1 - 0
12.12.2001 20:30
Coppa Italia
A.S. Roma Brescia 0 - 1
12.12.2004 15:00
Campionato
Brescia A.S. Roma 0 - 1
12.12.2007 20:45
Champions League
A.S. Roma Manchester United FC 1 - 1
12.12.2010 15:00
Campionato
A.S. Roma Bari 1 - 0
12.12.2011 20:45
Campionato
A.S. Roma Juventus 1 - 1
12.12.2016 21:00
Campionato
A.S. Roma Milan 1 - 0
12.12.2018 18:55
Champions League
Viktoria Plzen A.S. Roma  
CLASSIFICA
Juventus 43
Napoli 35
Inter 29
Milan 26
Lazio 25
Torino 22
A.S. Roma 21
Atalanta 21
Parma 21
Sassuolo 21
Sampdoria 20
Fiorentina 19
Cagliari 17
Empoli 16
Genoa 16
Spal 15
Udinese 13
Bologna 11
Frosinone 8
Chievo 3
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!