Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
La Repubblica

(14/04/2019)

Dzeko ringrazia El Shaarawy un’alleanza nata dopo la lite

Soltanto un mese fa si erano presi a spintoni nello spogliatoio di Ferrara: era la Roma che annegava e che ora Dzeko ed El Shaarawy hanno riportato fuori dall’abisso. Non ancora del tutto, a dire il vero: il quarto posto è durato soltanto un paio d’ore, ma se chi verrà dopo dovesse trovare una Roma in Champions, dovrà spedire un mazzo di fiori a Ranieri. Sono bastati 40 giorni all’aggiustatore di Testaccio per prendere i cocci di Oporto e farne una squadra. Che magari non entusiasmerà chi ha il compito di pensare l’ennesima rivoluzione romanista a stelle e strisce: ma almeno ha restituito un’anima a quel gruppo di calciatori sfiduciati e litigiosi, che ora si scambiano assist e gol. E non è un caso se in 90 minuti sono crollati due tabù: l’1-0 all’Udinese è il secondo consecutivo della Roma, che due partite di fila senza subire gol non le aveva ancora messe in archivio. 
 
Né mai, dall’inizio della stagione, Dzeko aveva trovato il gol all’Olimpico in campionato. Quel destro in corsa a tradurre in 3 punti un corridoio inventato dall’ex “nemico” El Shaarawy ha interrotto un digiuno di 350 giorni esatti. E a rispedire all’inferno l’Udinese, costretta alla prima sconfitta dell’éra Tudor e al rischio di finire riassorbita dalla zona B. Ma l’1-0 ha pure ridato speranze a Pallotta, che aveva già dato mandato ai contabili di Trigoria di immaginare risorse alternative alla pioggia di soldi della Champions. Normale in fondo che la Roma, come tutti, stia costruendo le basi della prossima stagione: domani l’attuale direttore sportivo Ricky Massara prenderà un volo con destinazione Boston proprio per parlare col presidente americano: da una parte la speranza dell’incoronazione, dall’altra il timore di sentirsi chiedere di fare da spalla a un altro dirigente straniero, visto che la proprietà flirta da tempo col ds portoghese del Lille, Luis Campos. 
 
In realtà, tutto è fermo in attesa di capire chi s’assumerà l’onere di guidare dalla panchina la squadra del futuro: il sogno Conte, la tentazione Sarri, le alternative Gasperini e Giampaolo. Nomi che possono spostare anche il peso delle influenze dirigenziali. Ma a prescindere dall’esito della missione statunitense, ogni mossa passa dal campo. Di certo c’è che qualcosa dovrà cambiare dal punto di vista della preparazione fisica, visto che la partita di ieri ha finito per mietere l’ennesima vittima – sono 45, per l’esattezza – di un infortunio muscolare: De Rossi è uscito per un problema alla coscia, figlio di un contrasto nell’azione del gol. (...)
 
M. Pinci


Notizie correlate

23/04/2019 - (La Repubblica)

El Shaarawy 10 gol e rinnovo. Tuffo per Totti

A Trigoria si continua a programmare il futuro ripartendo...

20/04/2019 - (La Repubblica)

Gara da 70 milioni. Pellegrini carica: “Vinciamo noi”

Complicato non caricare di significati la partita con l’Inter di stasera...

20/04/2019 - (La Repubblica)

Fra Inter e Roma c’è di mezzo Conte

A unire Inter e sposti a farsi da parte. Luciano Spalletti...

19/04/2019 - (La Repubblica)

Ranieri si candida per il futuro: “Ma ora penso alla Champions”

Conte, Sarri, oppure Giampaolo e Gasperini...

18/04/2019 - (La Repubblica)

Pallotta blinda Zaniolo: 100 milioni il nuovo prezzo, talento d’oro per il futuro

Dal summit di Boston esce rafforzata l’idea che sia necessaria...

17/04/2019 - (La Repubblica)

Obiettivo Conte. Totti ci prova: una chiamata per convincerlo

Inutile chiedersi perché Totti non abbia partecipato...

17/04/2019 - (La Repubblica)

Totti chiama Conte alla Roma e sfida l’Inter

Se somiglierà a uno di quegli assist con cui stupiva l'Olimpico da...

15/04/2019 - (La Repubblica)

È il sosia di Pjanic ma vuole essere il nuovo De Rossi

Il nuovo Pjanic sta crescendo nella Primavera...

15/04/2019 - (La Repubblica)

Speranza Dzeko: un gol per restare. Massara a Boston

Nel weekend in cui la Roma ritrova Dzeko, la società stringe...

14/04/2019 - (La Repubblica)

Dzeko si sveglia “È un miracolo per la Champions ci siamo anche noi”

Un anno dopo, bentornato Edin. È di Dzeko il gol — vittoria...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
Bludental
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
28.04.2019 15:00
A.S. Roma - Cagliari 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
20.04.2019 20:30
Inter - A.S. Roma 1 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
23.04.1967 15:00
Campionato
A.S. Roma Foggia 0 - 0
23.04.1972 15:00
Campionato
Atalanta A.S. Roma 1 - 1
23.04.1978 15:00
Campionato
Inter A.S. Roma 4 - 2
23.04.1980 15:00
Coppa Italia
A.S. Roma Ternana 2 - 0
23.04.1995 15:00
Campionato
A.S. Roma lazio 0 - 2
23.04.2011 12:30
Campionato
A.S. Roma Chievo Verona 1 - 0
CLASSIFICA
Juventus 87
Napoli 67
Inter 61
Atalanta 56
Milan 56
A.S. Roma 55
Torino 53
Lazio 52
Sampdoria 48
Cagliari 40
Fiorentina 40
Sassuolo 38
Spal 38
Parma 36
Bologna 34
Genoa 34
Udinese 33
Empoli 29
Frosinone 23
Chievo 14
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!