Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
La Repubblica

(13/05/2019)

Ti aspetti Ronaldo e poi spunta Dzeko: la Roma resta viva

È finita con la curva a cantare l’antico “Grazie Roma”, dopo aver scoperto che Roma-Juve è sempre Roma-Juve e non può essere una partita come tutte le altre. Se poi finisce con un 2-0 secco alla Juve campione d’Italia, si poteva persino pensare che la serata fosse un brandello di quella storica rivalità. Magari qualcuno dopo i gol di Florenzi e Dzeko nell’ultimo quarto d’ora, avrà chiuso gli occhi e sarà tornato agli anni ‘80. Il risultato - sia pure di grande soddisfazione per la Roma di Ranieri e seccante per la Juve di Allegri sempre in tensione - non cambia nulla per i bianconeri (terza sconfitta dopo Genoa e Spal), ma riporta la Roma sul Milan e la tiene agganciata al treno Champions. In attesa delle prossime due partite. La Juve, pur sospesa in questo periodo di mercato incombente e di destini interlocutori, da Allegri a Dybala, sembrava quasi aver trovato inizialmente più motivazioni nel Roma-Juve più fiacco e meno avvelenato dell’ultimo secolo. 
 
Quasi che la qualificazione alla Champions la dovessero cercare a tutti i costi i bianconeri e non la Roma, arrivata al match demoralizzata dalle imprese dell’Atalanta e dall’offensiva del Milan. Nella prima parte è stata la Juve a tenere il campo e vedersi fermare da Mirante, portiere arrivato alla Roma come riserva di Olsen e diventato con Ranieri titolare: provvidenziali i suoi interventi su Cuadrado e Dybala. Alla Roma è stato lasciato qualche contropiede in cui ha brillato El Shaarawy, più una traversa di Pellegrini. Dzeko, che si sarebbe poi preso il gran finale, si sarebbe distinto, a inizio ripresa, per un fallaccio su Chiellini: il mondo alla rovescia. 
 
La Roma e Ranieri si sono giocati tutto in zona Cesarini, dando più profondità al gioco e approfittando degli slabbramenti di una Juve sbilanciata in avanti ed evidentemente convinta di poter pilotare la partita. I gol della Roma sono arrivati come un destro-sinistro al mento. L’inserimento di Under ha dato freschezza e velocità. Il gol di Florenzi, su perfetta triangolazione con Dzeko, a scavalcare Szczesny in uscita. Il gol di Dzeko invece in contropiede su lancio di Under. Apoteosi sotto la Curva Sud. Molto più Dzeko di Ronaldo. Che si trova in questa sospensione spazio-temporale, la mancanza della Champions gli ha tolto ossigeno, ha scoperto che a 34 anni, in Italia, si possa dover fare i conti in classifica marcatori con Quagliarella (cinque gol in più) o uno Zapata qualsiasi (un gol avanti). (...)
 
F. Bocca


Notizie correlate

19/05/2019 - (La Repubblica)

Cori soltanto per De Rossi a Reggio Emilia

Surreale l’atmosfera intorno a Sassuolo-Roma, gara completamente...

19/05/2019 - (La Repubblica)

Roma, una partita piccola piccola: ora la Champions è lontana

Una tifoseria furibonda, un futuro da costruire da zero...

18/05/2019 - (La Repubblica)

Giochi senza bandiere: fra la Roma e De Rossi via al finale più triste

E se i tifosi della Roma dovessero alla fine ringraziare...

18/05/2019 - (La Repubblica)

In 2.000 contro Pallotta: “No al nuovo stadio”. E Gasperini è a un passo

Auspicava una Roma che diventasse internazionale, varcando...

15/05/2019 - (La Repubblica)

Il piano: via tutti i senatori. Totti non ha potuto evitarlo

La conferenza stampa l’ha voluta lui, subito, anche se gli consigliavano...

15/05/2019 - (La Repubblica)

De Rossi: arrivederci Roma

È un tempo infame per i Capitani a Roma. È come se avessero...

14/05/2019 - (La Repubblica)

Ranieri su De Rossi: "Continui a giocare". Panchina, sogno Sarri

Il sogno, dopo il no di Conte, resta Sarri, ma le speranze...

13/05/2019 - (La Repubblica)

Vittoria amara. In gol Florenzi e Dzeko ma la Roma resta sesta

Se si pensa che, fino al gol di Florenzi, uno dei momenti...

12/05/2019 - (La Repubblica)

Il modello di Gasperini per ripartire dopo Ranieri

Nei pensieri della Roma, presenti e futuri, c’è una sola...

12/05/2019 - (La Repubblica)

Olimpico pieno, ultima chiamata per l’Europa. Torna De Rossi: dubbi sul rinnovo

In 55 mila per un quarto posto che, dopo la vittoria dell’Atalanta...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
Di Paolo Pasticceria
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
26.05.2019 15:00
A.S. Roma - Parma 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
18.05.2019 20:30
Sassuolo - A.S. Roma 0 - 0
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
20.05.1973 15:00
Campionato
A.S. Roma Juventus 1 - 2
20.05.2003 20:30
Coppa Italia
A.S. Roma Milan 1 - 4
20.05.2007 15:00
Campionato
Cagliari A.S. Roma 3 - 2
20.05.2017 18:00
Campionato
Chievo Verona A.S. Roma 3 - 5
20.05.2018 20:45
Campionato
Sassuolo A.S. Roma 0 - 1
CLASSIFICA
Juventus 89
Napoli 76
Inter 66
Atalanta 65
A.S. Roma 63
Milan 62
Torino 60
Lazio 58
Sampdoria 49
Sassuolo 43
Spal 42
Cagliari 41
Bologna 40
Fiorentina 40
Udinese 40
Parma 38
Genoa 37
Empoli 35
Frosinone 24
Chievo 15
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!