Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Leggo

(19/06/2019)

Roma: lacrime e sangue. Austerity, vendite e tagli sugli ingaggi per rispettare il Fair Play Finanziario

L'alba del giorno dopo è sempre la più dura. Ne hanno vissute tante i tifosi della Roma negli ultimi anni: dalla finale di coppa Italia persa con la Lazio agli addii di Totti e De Rossi passando per i 7-1 subiti con Bayern e Fiorentina. Quella di ieri, però, è stata ancora più amara. Perché ora arriva il difficile, perché ora - come hanno annunciato Totti e Ranieri - bisogna affrontare un ridimensionamento tecnico importante e l'ennesima rivoluzione. I no di Sarri, Conte e Gasperini sono arrivati proprio per questo. Fonseca, invece, ha accettato ma non sa ancora che tipo di squadra allenerà. E non sa ancora se la Roma giocherà o meno i preliminari di Europa League. La probabile rinuncia del Milan - che l'Uefa accetterebbe come una sorta di squalifica - spalancherebbe le porte dei gironi ai giallorossi che verrebbero sostituiti nel secondo turno preliminare (oggi sorteggio a Nyon) dal Torino. In questo caso verrebbero rivisti pure i piani riguardanti la preparazione. Il ritiro di Pinzolo, organizzato dal 29 giugno al 7 luglio e già annunciato, verrebbe cancellato con appuntamento il 9 luglio a Trigoria. Nel frattempo la voglia di fare un colpo per riportare ottimismo nella piazza c'è, ma si scontra con i problemi di bilancio di un club che dovrà rientrare di circa 45 milioni di plusvalenze entro il vicino 30 giugno. Vendere, quindi, e farlo in fretta. 
 
Lo sa l'Inter che tira la corda per Dzeko (anche lui ha voglia di levarsi qualche sassolino), lo sa il Napoli che prova a strappare uno sconto per Manolas. Il rischio è che sul piatto finisca pure Zaniolo sempre più tentato dalla Juve così come El Shaarawy mentre per Pellegrini si sono fatte sotto Milan e Tottenham. Sembra al sicuro Florenzi che però è tentato dalla stessa Inter.  Sacre ragioni di bilancio, ma non obblighi dell'Uefa che si è dimostrata clemente con tanti altri club.  Poi arriverà il tempo degli acquisti di Petrachi (che verrà ufficializzato il 1° luglio), ma il nuovo ds dovrà rispettare dei parametri rigidi sia per quel che riguarda i cartellini sia per gli stipendi dei nuovi calciatori. Pallotta, infatti, vuole ridurre il monte ingaggi che oggi è di poco più di 90 milioni. L'obiettivo è arrivare a 70. Niente top player nonostante le voci su Icardi e Higuain che peraltro difficilmente accetterebbero la Roma in questo momento. (...)
 
F. Balzani 


Notizie correlate

22/07/2019 - (Leggo)

L'ex Paulo Sergio critico con il club: «Subito il bomber e basta rivoluzioni»

E' stato uno dei pilastri della prima Roma zemaniana...

22/07/2019 - (Leggo)

Higuain, affondo decisivo

Si apre una settimana importante per la Roma...

19/07/2019 - (Leggo)

Zaniolo resta? Il tormentone continua

Resti?, e poi il silenzio. Come accaduto con Dzeko....

19/07/2019 - (Leggo)

Manca solo il Pipita. Dodici gol e buona la prima, Spinazzola già convince

L'Argentina nel destino e il pressing come marchio di fabbrica...

18/07/2019 - (Leggo)

E a Buenos Aires sono già tutti pazzi per De Rossi

Da Roma a Buenos Aires, dall'Olimpico alla Bombonera...

18/07/2019 - (Leggo)

Ecco Mancini: «Una rete nel derby il mio sogno»

«E’ un orgoglio essere qui, non vedo l’ora di iniziare...

18/07/2019 - (Leggo)

Dal Colosseo alla Pampa. L'argentino Higuain più vicino alla Roma

Per un campione (De Rossi) che emigra a Buenos Aires...

17/07/2019 - (Leggo)

De Rossi ha deciso: va in Argentina

Dopo settimane di pensieri, riflessioni e ripensamenti...

17/07/2019 - (Leggo)

Obiettivi da centrale: Mancini a Roma, ora Alderweireld. Pronto anche il piano B per Lovren

La vera rivoluzione parte dalla difesa. Il Mancini day...

16/07/2019 - (Leggo)

Il ds Petrachi: "Cambierò ancora molto"

«Fosse per me cambierei ancora più giocatori». Il rivoluzionario Petrachi...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
Sapori di casa - Pizzeria, trattoria, cucina romana
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
26.05.2019 20:30
A.S. Roma - Parma 2 - 1
CLASSIFICA
Juventus 90
Napoli 79
Atalanta 69
Inter 69
Milan 68
A.S. Roma 66
Torino 63
Lazio 59
Sampdoria 53
Bologna 44
Sassuolo 43
Udinese 43
Spal 42
Cagliari 41
Fiorentina 41
Parma 41
Empoli 38
Genoa 38
Frosinone 25
Chievo 17
SONDAGGI

Vi convince la lettera del presidente James Pallotta?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!