Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Il Messaggero

(21/10/2021)

Mou alta fedeltà

«Non esiste, sto qui tre anni». José Mourinho lascia cadere la connessione con il Newcastle, di cui aveva parlato - creando un po' di ansie ai tifosi giallorossi - alla vigilia di Juve-Roma. Stavolta è deciso, non lascia dubbi sul suo futuro. I nuovi e ricchissimi proprietari del Newcastle possono, e devono per forza attendere, almeno tre anni, il tempo che lo lega alla Roma e ai Friedkin, dei quali ha sposato idee e progetti. E' un Mourinho romanista, a tutti gli effetti. Un Mourinho ad alta fedeltà. E magari, a Newcastle (o altrove), andrà, chissà, prendendo ancora una volta il posto di Paulo Fonseca, proprio come accaduto a Roma. Del resto la Premier gli ha strappato il cuore e lì prima o poi tornerà. «Non lascio i miei ragazzi, ho firmato per tre anni e non mi muovo da Roma». Ci voleva questo attestato di amore per scaldare i 400 tifosi (eroi) presenti in Norvegia, a un passo dal Polo Nord, dove la Roma oggi pomeriggio affronterà il Bodo Glimt per la terza di Conference League. Il tempo è da lupi, vento e bufera di neve: si gioca sul sintetico, se non altro non ci sarà nulla da obiettare. Però Mou da saggio qual è stavolta non rischia le gambe dei big, che manda quasi tutti in panchina. Ha lasciato a Roma gente come Zaniolo (che conta di recuperare già con il Napoli: «rispettando le sue paure e le fragilità post infortuni») e Karsdorp, oltre ai lungodegenti Smalling e Spinazzola. 
 
Ma stasera la partita diventa un solo un passaggio obbligato, una specie di intralcio, nella sua testa c'è il Napoli e oltre. C'è il futuro, il progetto triennale, la riconquista di quel tempo che gli servirà per organizzare una squadra che abbia la forza, di lottare per traguardi importanti. Per vincere non basta Mourinho e lui sa bene che serviranno investimenti veri, calciatori pronti e non - come dice spesso - una serie di ragazzi di belle speranze. La Roma che ha in testa prevede la presenza degli attuali titolari, o gran parte di loro, e la rinuncia a tutti quelli - alcuni li vedremo stasera - che fino a ora ha sempre utilizzato poco, in cambio di qualche giocatore dello stesso livello dei titolari. Una rosa più corta ma di qualità: così da avere alternative valide, per poterle gestire, senza dover puntare sempre sugli stessi, stressandoli. Il suo futuro, e quello della sua Roma, è in questo concetto, espresso proprio ieri pomeriggio in Norvegia. (...)
 
A. Angeloni


Notizie correlate

04/12/2021 - (Il Messaggero)

C’eravamo tanto amati

Non pensava proprio, non voleva arrivare così...

04/12/2021 - (Il Messaggero)

Roma, l’Olimpico della speranza

José Mourinho, vista la grande emergenza...

03/12/2021 - (Il Messaggero)

C’è l’Inter José perde i pezzi e la… parola

La Roma perde i pezzi, Mou la voce...

03/12/2021 - (Il Messaggero)

Zaniolo tu che dici?

José Mourinho ha esagerato, forse...

02/12/2021 - (Il Messaggero)

«Noi contro tutti. Zaniolo lasci la A»

Un tuffo nel passato: Zaniolo come Totti...

02/12/2021 - (Il Messaggero)

Roma, dove hai lasciato la grinta?

L’emergenza ti fa trovare le soluzioni, ok; ti spinge verso l’oltre...

01/12/2021 - (Il Messaggero)

José, l’amico Sinisa e Arnautovic il ritardatario

Due «super amici» si ritrovano al Dell’Ara...

01/12/2021 - (Il Messaggero)

Restiamo vicini

Undici anni fa, vincere a Bologna (3-1) gli garantì il primo allungo...

30/11/2021 - (Il Messaggero)

Tegola Pellegrini. Lesione muscolare, torna in campo l’anno prossimo

Lorenzo Pellegrini alza bandiera bianca per una lesione muscolare...

30/11/2021 - (Il Messaggero)

Alchimia Mou

Il timbro di Mourinho c’è e si vede. Mai quanto adesso...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Architetto Germano Moroni
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Conference League
09.12.2021 18:45
CSKA Sofia - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
04.12.2021 18:00
A.S. Roma - Inter 0 - 3
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
04.12.1966 15:00
Campionato
A.S. Roma Juventus 1 - 0
04.12.1983 15:00
Campionato
Juventus A.S. Roma 2 - 2
04.12.1988 15:00
Campionato
Sampdoria A.S. Roma 0 - 2
04.12.1991 20:30
Coppa Italia
Napoli A.S. Roma 3 - 2
04.12.1994 15:00
Campionato
A.S. Roma Padova 2 - 0
04.12.2002 20:30
Coppa Italia
Triestina A.S. Roma 1 - 1
04.12.2003 20:30
Coppa Italia
A.S. Roma Palermo 1 - 0
04.12.2005 20:30
Campionato
Lecce A.S. Roma 2 - 2
04.12.2010 18:00
Campionato
Chievo Verona A.S. Roma 2 - 2
04.12.2011 15:00
Campionato
Fiorentina A.S. Roma 3 - 0
04.12.2016 15:00
Campionato
lazio A.S. Roma 0 - 2
04.12.2021 18:00
Campionato
A.S. Roma Inter 0 - 3
CLASSIFICA
Napoli 36
Milan 35
Inter 34
Atalanta 31
A.S. Roma 25
Bologna 24
Fiorentina 24
Juventus 24
Lazio 22
Empoli 20
Verona 20
Sassuolo 19
Torino 18
Udinese 16
Sampdoria 15
Venezia 15
Spezia 11
Genoa 10
Cagliari 9
Salernitana 8
SONDAGGI

Siete d'accordo con il progetto Superlega?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!