Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

Dettagli Partita

25.09.2011 a 20:45 Ennio Tardini, Parma Spettatori: 12822
Parma
0 - 1
A.S. Roma
Arbitro: Daniele Orsato di Schio Campionato-partita

Marcatori
Nessuno Pablo Daniel Osvaldo (50)
Formazione
Mirante
Zaccardo
Paletta
Lucarelli
Gobbi
Biabiany
Morrone
Galloppa
Modesto
Giovinco
Floccari
Bogdan Lobont
Fabio Borini
Valdes Diaz Josè Angel
Gabriel Ivan Heinze
Simon Thorup Kjaer
Miralem Pjanic
Daniele De Rossi
Simone Perrotta
Aleandro Rosi
Pablo Daniel Osvaldo
Francesco Totti
Panchina
Pavarini
Rubin
Feltscher
Blasi
Ze Eduardo
Jadid
Crespo
Gianluca Curci
Nicolas Burdisso
Marco Cassetti
Rodrigo Ferrante Taddei
Fabio Enrique Simplicio
Perez Bojan Krkic
Marco Borriello
Sostituzioni
Jadid -> Galloppa (61)
Crespo -> Floccari (65)
Ze Eduardo -> Crespo (81)
Nicolas Burdisso -> Simon Thorup Kjaer (45)
Perez Bojan Krkic -> Fabio Borini (68)
Fabio Enrique Simplicio -> Miralem Pjanic (78)
Ammonizioni
Zaccardo (63)
Giovinco (93)
Simon Thorup Kjaer (35)
Bogdan Lobont (73)
Daniele De Rossi (90)
Espulsioni
Nessuno Nessuno.
Cronaca
La prima vittoria giallorossa in campionato ha il gusto più dolce possibile. I classici tre punti sudati, conquistati con un poco di sofferenza nel finale anche a causa di quell’egoista impreciso di Biabiany. La Roma di Luis Enrique prende pian piano forma e, lungi dall’essere quella macchina perfetta, tanto invocata dall’asturiano, si inietta una larga dose di fiducia nelle vene. Il primo successo in campionato arriva dunque dopo un mese di aspre critiche, fondate e giuste, e rilancia le ambizioni romaniste in un campionato dalla classifica corta e senza padrone.

Allegria – Ci sono un Parma allegro ed una Roma accorta nel primo tempo. Luis Enrique lascia per la terza volta in panchina Bojan rilanciando Borini dal primo minuto con Osvaldo. In difesa non c’è Burdisso ma Heinze e soprattutto non c’è Perrotta, nuovamente centrocampista al posto di Pizarro infortunato, con Rosi tornato padrone della sua corsia. E i gialloblù di Colomba sembrano più pimpanti e soprattutto sembrano avere le idee chiare. Floccari fa la boa a centro area, Giovinco gli gira intorno attendendo gli inserimenti di Galloppa e Biabiany. Non sempre funzionano gli schemi parmigiani tantoché, per vedere la prima azione pericolosa, bisogna aspettare il colpo di testa di Lucarelli terminato di poco fuori. Il folletto Giovinco prova poi per due volte, entrambe con il sinistro, a spaventare Lobont senza successo. Al 40° però, al primo vero affondo, ecco Francesco Totti. Controllo della sfera e destro da 20 metri che Mirante devia sul palo facendo carambolare la sfera sui piedi di Osvaldo che sbaglia clamorosamente la palla del vantaggio.

El Killer – Sembra essere sempre il “solito numero 9” che non segna ma Osvaldo al 50° non perdona. Cross perfetto di Rosi e colpo di testa dell’attaccante, Mirante è preso in controtempo e la palla rotola alla sua sinistra gonfiando la parte più bassa della rete: 1-0. Per la prima volta in vantaggio in trasferta in questo campionato la Roma prova a chiudere i conti con Heinze, colpo di testa di poco fuori, e ancora con Osvaldo che lascia di sasso Mirante con il suo diagonale terminato però a fil di palo alla destra del numero uno parmense. Colomba corre allora ai ripari inserendo Jadid per Galloppa e Crespo per Floccari. Il Parma, che nel frattempo ha perso lo smalto del primo tempo, affonda con Bibiany al 71° e l’ex Inter pecca clamorosamente di egoismo calciando alto da posizione defilata, non servendo Crespo tutto solo in area. Luis Enrique intanto inserisce Bojan per Borini e il Capitano, autore di una grande prova, sfiora il gol con un destro ad incrociare che fa la barba al palo.

Festa – Finalmente. E’ la parola giusta per festeggiare il ritorno alla vittoria. Lo sa il gruppo e lo sa Luis Enrique che da qui dovrà ripartire, da questo entusiasmo. Sabato prossimo ci sarà la capolista (senza penalità) Atalanta. Ed ora non bisogna più fermarsi. L’evoluzione deve continuare…

Roberto Rapaglià
Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Cucine De Gregorio
5x1000 all'Associazione Scodinzolo Onlus - Codice Fiscale 97737450581
Comunicato Te la do io Tokyo - Segnale radio e streaming
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
04.01.2023 a 16:30
A.S. Roma - Bologna 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
13.11.2022 a 15:00
A.S. Roma - Torino 1 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
03.12.1967 15:00
Campionato
A.S. Roma Cagliari 2 - 3
03.12.1972 15:00
Campionato
Ternana A.S. Roma 1 - 4
03.12.1978 15:00
Campionato
A.S. Roma Avellino 2 - 1
03.12.1989 15:00
Campionato
Fiorentina A.S. Roma 1 - 2
03.12.1995 15:00
Campionato
Udinese A.S. Roma 1 - 1
03.12.2000 15:00
Campionato
Perugia A.S. Roma 0 - 0
03.12.2009 21:05
Europa League
A.S. Roma Basilea 2 - 1
03.12.2020 21:00
Europa League
A.S. Roma Young Boys 3 - 1
CLASSIFICA
Napoli 41
Milan 33
Juventus 31
Inter 30
Lazio 30
A.S. Roma 27
Atalanta 27
Udinese 24
Torino 21
Bologna 19
Fiorentina 19
Empoli 17
Salernitana 17
Monza 16
Sassuolo 16
Lecce 15
Spezia 13
Cremonese 7
Sampdoria 6
Verona 5
SONDAGGI

Siete d'accordo con il progetto Superlega?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!