Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

(13/05/2022) A.S. Roma

Mourinho in conferenza stampa: Gli arbitri sbagliano, vengono puniti ma dove sono i nostri punti? Zalewski rappresenta un caso di successo per noi

La conferenza stampa di José Mourinho, allenatore dell’AS Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Venezia.

C’è il rischio che la finale di Tirana tolga la concentrazione ai suoi contro il Venezia e contro il Torino? “Spero di no, penso di no. C’è gente interessata al fatto che noi possiamo finire ottavi e con la speranza che noi vinciamo la finale, perché così sarebbe una cosa fantastica per il calcio italiano, ovvero avere otto squadre in Europa il prossimo anno. Questo però non si deve fare a costo di ingiustizia e di mancanza di rispetto per gente che lavora tanto come facciamo noi. Contro la Fiorentina la squadra era stanca mentre i Viola avevano un motore diverso rispetto al nostro, loro hanno giocato veramente bene. Siamo un po’ stanchi di vedere arbitri ed arbitri al VAR puniti dopo le nostre gare, senza poter lavorare tre, quattro, cinque settimane come è successo spesso perché questo ci permette di dire che hanno sbagliato. Però… hanno sbagliato, vengono puniti... Ma dove sono i punti? E questo è un problema. Io non voglio fare quello che ha fatto il Psv, che ha fatto i complimenti al termine del campionato all’Ajax, agli arbitri e al VAR. Io non voglio, io voglio finire quinto o sesto. E in queste ultime due partite cercheremo di finire quinti o sesti, che è il nostro obiettivo. Posizioni dove siamo stati praticamente tutta la stagione e non ho paura della mancanza di concentrazione”
 
Come si possono gestire le energie? Come verrà gestito Mkhitaryan? “Non c’è gestione su Mkhitaryan, è infortunato. Non abbiamo una rosa per fare dei cambi drammatici, non abbiamo il livello di esperienza, non abbiamo due giocatori simili per ogni posizione. Noi dobbiamo vincere domani perché abbiamo bisogno di punti, perché è l’ultima partita in casa, perché se vinciamo andiamo a giocare l’ultima partita con  il destino nelle nostre mani senza aspettare le altre partite. Dobbiamo vincere domani con tutto il rispetto per il nostro avversario che si giocherà il proprio futuro. Pensiamo a domani, la gestione sarà minima con un paio di cambi che di sicuro faremo, così come li faremo  contro il Torino. Non  possiamo fare tanti cambi”.
 
Mkhitaryan recupera per la finale? “Non lo so”.
 
Come mentalità Zalewski può essere considerato uno dei simboli di questa squadra? “Non faccio differenze sulla mentalità e l’atteggiamento tra Zalewski e gli altri giovani. La differenza è che per lui è arrivata l’opportunità, è arrivata in un modo consistente, è arrivata in un momento in cui la squadra necessitava di un’opzione in quella posizione e lui era preparato per questa opportunità. Abbiamo deciso di metterlo in quella posizione durante la partita Roma-Verona, quando stavamo perdendo 0-2, senza Spinazzola, senza El Shaarawy, solo con Vina che è un giocatore diverso. Lui ha avuto un’opportunità in una situazione di rischio per noi e si è fatto trovare preparato. Lui rappresenta quello che siamo noi, quello che vogliamo noi, del nostro rapporto con la squadra Primavera, con il mister De Rossi, con Vergine e Bruno Conti. Tiago è molto forte nella creazione di questo tipo di rapporto. Tanti di questi ragazzi lavorano con noi e nella prossima pre-season prenderemo tre-quattro giovani così da farli crescere e farli diventare parte del nostro gruppo e allora Zalewski rappresenta un caso di successo molto positivo per noi”.
 
Cosa serve per sognare? Arriverà il momento in cui la Roma potrà fare il salto? “Penso di sì, però è importante l’organizzazione, e penso che il club ha questa organizzazione. Stiamo crescendo a livello organizzativo. Rispetto a come siamo partiti è stato fatto un gran lavoro a tutti i livelli. Serve tempo: il mio contratto ha ancora due anni e il tempo è necessario perché quando parliamo di Zalewski parliamo di giocatori che hanno bisogno di tempo e ci sono altre squadre alle quali non serve tempo, dove il tempo neanche esiste. Poi è una questione di qualità e quantità, perché noi abbiamo sofferto quest’anno in determinati momenti anche con la questione della quantità. Dopo Fiorentina-Roma ho risposto ad una domanda sulla differenza di verticalità, orizzontalità e intensità tra le due squadre e ho risposto che la differenza è rappresentata da 140 km di calcio. Se vedi quanti minuti hanno giocato i nostri giocatori ti dico che questo si paga. Qualità e quantità e tutti noi siamo consapevoli di questo. Mi scuso per non aver fatto mai interviste con voi, ho fatto un’intervista con Sky Sports UK perché sono amico di Gary (giornalista ndr) da tanti anni. La proprietà vuole arrivare, io voglio arrivare altrimenti non sarei venuto qui. Abbiamo organizzazione, abbiamo tempo, abbiamo qualche talento, abbiamo un talento molto importante rappresentato dalla passione dei tifosi e a poco a poco dobbiamo continuare a migliorare. Vedremo quello che succederà la prossima estate. Ora però abbiamo tre partite da giocare, quindi basta parlare del prossimo anno”.
 
In quali altri aspetti vede migliorata la squadra? “Non voglio parlare prima del termine della stagione. Abbiamo tre partite importanti da giocare”.

I tifosi: “Abbiamo deciso internamente che il minimo che possiamo fare è ringraziare i tifosi. Dopo la partita ringrazieremo i tifosi, è più simbolico. Lo faremo in campo dove si è manifestato il loro sostegno e il loro amore, al di là del risultato faremo un giro del campo per ringraziare la gente. Questo è il minimo perché sono stati veramente fantastici”.
 
“Prima di finire, con un giorno di ritardo però auguri a mister Zeman per il suo compleanno”.
 

 


Notizie correlate A.S. Roma

17/05/2022 (A.S. Roma)

Ceferin: La finale di Conference League? Mourinho è emozionato

Aleksander Ceferin, presidente della UEFA...

17/05/2022 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 17 Maggio

La rassegna stampa giallorossa di martedì 17 maggio...

16/05/2022 (A.S. Roma)

Serie A – Ufficiale: Torino-Roma si giocherà venerdì 20

La Lega Serie A ha rilasciato il comunicato contenente gli anticipi e i posticipi della 38esima giornata...

16/05/2022 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 16 Maggio

La rassegna stampa giallorossa di lunedì 16 maggio...

15/05/2022 (A.S. Roma)

Mourinho e i tifosi della Roma: Un popolo unico

Al termine della partita Roma-Venezia...

15/05/2022 (A.S. Roma)

AS Roma – Martedì la ripresa degli allenamenti

Mancano due partite alla chiusura della stagione 2021-22...

15/05/2022 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 15 Maggio

La rassegna stampa giallorossa di domenica 15 maggio...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Canapando
Pubblicità su Te la do io Tokyo
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
20.05.2022 20:45
Torino - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
14.05.2022 20:45
A.S. Roma - Venezia 1 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
17.05.1980 15:00
Coppa Italia
A.S. Roma Torino 0 - 0 (3 - 2 )
17.05.1981 15:00
Campionato
A.S. Roma Pistoiese 1 - 0
17.05.1987 15:00
Campionato
Avellino A.S. Roma 2 - 1
17.05.1992 15:00
Campionato
Cremonese A.S. Roma 1 - 2
17.05.2003 15:00
Campionato
Chievo Verona A.S. Roma 0 - 0
17.05.2007 17:30
Coppa Italia
Inter A.S. Roma 2 - 1
17.05.2015 20:45
Campionato
A.S. Roma Udinese 2 - 1
CLASSIFICA
Milan 83
Inter 81
Napoli 76
Juventus 70
Lazio 63
A.S. Roma 60
Atalanta 59
Fiorentina 59
Verona 52
Sassuolo 50
Torino 50
Udinese 44
Bologna 43
Empoli 38
Sampdoria 36
Spezia 36
Salernitana 31
Cagliari 29
Genoa 28
Venezia 26
SONDAGGI

Siete d'accordo con il progetto Superlega?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!