Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Corriere dello Sport

(07/12/2017)

Perotti, il dono è il contratto

Diego, Diego. Sembra ancora di sentirla, la Curva Sud, mentre ringrazia l’uomo della Champions League con il coro che i napoletani e gli argentini dedicavano a Maradona. Perotti si gira e ringrazia, ringrazia tutti, la Roma, la famiglia, la patria ma soprattutto se stesso. Se fosse rimasto Spalletti sarebbe andato via, l’ha detto lui. Ma da quando è arrivato Di Francesco è diventato uno dei giocatori più decisivi della squadra.
 
60 MILIONI. Benedetta sia, quella Curva. E quella porta. Forse è anche la Roma che deve ringraziare Perotti che il 28 maggio, all’ultimo respiro, segnò il gol che certificò il secondo posto in Champions mentre martedì contro il Qarabag, nella stessa rete ma con un insolito colpo di testa, ha garantito la qualificazione con tanto di primo posto, scaldando i cuori palpitanti dei tifosi infreddoliti dell’Olimpico. Non segna ancora tantissimo, rispetto alla mole di lavoro che produce, ma non segna mai gol banali. Questi due di cui parliamo alla società hanno già portato un gruzzolo che si può stimare in circa 60 milioni.
 
RINNOVO. E ’ normale allora che si arrivi al prolungamento contrattuale che tutti vogliono, da una parte e dall’altra. Ecco, magari dopo il 5 dicembre Monchi dovrà ritoccare leggermente l’offerta per strappare il sì di Perotti, che già aveva lanciato al Siviglia. L’accordo è imminente e seguirà di pochi giorni quello firmato per Manolas: il rinnovo sarà dal 2019 al 2021 con un robusto aumento di stipendio. Perotti, con la consueta struttura contrattuale divisa tra parte fissa, avrà un ingaggio in linea con la media dei compagni migliori. Passerà quindi dagli 1,9 netti a quasi 3. Senza clausole rescissorie. In questo modo la Roma si sentirà al sicuro di fronte al prevedibile assalto estivo dei grandi club: continuando di questo passo, Perotti diventerà uno degli uomini mercato più richiesti.
 
EVOLUZIONE. E’ interessante osservare la sua crescita da un anno all’altro. Giocando più dentro al campo, e non solo da esterno di fascia, Perotti ha visto crescere il suo rendimento in zona-gol: nella scorsa stagione aveva in realtà festeggiato un po’ di più (6 reti contro 5) ma inquadrando la porta solo su rigore. Con Di Francesco invece ha già incasellato 3 gol su azione. E non può essere soltanto una coincidenza: è un giocatore più libero e pericoloso. Non è Totti ma gioca alla Totti.

R. Maida


Notizie correlate

11/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Ma là dietro non si passa

È mancato il gol, ma per fortuna funziona la difesa. La squadra di Di Francesco è quella che insieme...

11/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Schick: “Punti persi”

Appena la Roma lascia lo stadio, a Verona comincia a nevicare. Nella semi-tormenta da trasferta...

11/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Di Francesco: «Roma a metà»

È soddisfatto a metà. La Roma non riesce ad accorciare le distanze da Inter e Juventus...

11/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Roma, pari con rimpianti

Nella giornata delle occasioni perse c’è anche la Roma. Dopo il pari di Torino e prima di quello...

09/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Fame Kevin

Guardatelo bene negli occhi. Parlano da soli. Strootman sembra un altro...

09/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Florenzi, ecco come la Roma vuole blindarlo

Lo troverà sotto l’albero di Natale, o al limite all’inizio dell’anno nuovo. Nella veste di Re Magio...

09/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Pallotta: “Cari romanisti, benvenuti a casa”

Ero solo quando ho ricevuto la chiamata che mi diceva che era stato approvato...

08/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Di Francesco: “Io cerco di costruire”

È il momento più felice da quando è arrivato alla Roma e provate un po’ a pensare dove sarebbe la squadra...

08/12/2017 - (Corriere dello Sport)

Schick freme

Schick o non Schick, ma non è l’unico dubbio di Di Francesco per la partita contro il Chievo...

08/12/2017 - (Corriere dello Sport)

DiFra, rinnovo scaccia Premier

Sirene inglesi per Eusebio Di Francesco, l’allenatore con il quale la Roma vuole aprire un ciclo...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Semprini Arredamenti
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
16.12.2017 20:45
A.S. Roma - Cagliari 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
10.12.2017 12:30
Chievo Verona - A.S. Roma 0 - 0
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
12.12.1965 15:00
Campionato
A.S. Roma Torino 1 - 0
12.12.1971 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 4 - 0
12.12.1976 15:00
Campionato
Napoli A.S. Roma 1 - 0
12.12.1982 15:00
Campionato
A.S. Roma Inter 2 - 1
12.12.1990 20:30
Coppa Uefa
Bordeaux A.S. Roma 0 - 2
12.12.1993 15:00
Campionato
Piacenza A.S. Roma 1 - 0
12.12.1999 19:00
Campionato
Bologna A.S. Roma 1 - 0
12.12.2001 20:30
Coppa Italia
A.S. Roma Brescia 0 - 1
12.12.2004 15:00
Campionato
Brescia A.S. Roma 0 - 1
12.12.2007 20:45
Champions League
A.S. Roma Manchester United FC 1 - 1
12.12.2010 15:00
Campionato
A.S. Roma Bari 1 - 0
12.12.2011 20:45
Campionato
A.S. Roma Juventus 1 - 1
12.12.2016 21:00
Campionato
A.S. Roma Milan 1 - 0
CLASSIFICA
Inter 40
Napoli 39
Juventus 38
A.S. Roma 35
Lazio 32
Sampdoria 27
Milan 24
Fiorentina 22
Bologna 21
Chievo 21
Atalanta 20
Torino 20
Udinese 18
Cagliari 17
Sassuolo 14
Genoa 13
Crotone 11
Spal 10
Verona 10
Benevento 1
SONDAGGI

Hai fiducia nel lavoro di Eusebio Di Francesco? - Sondaggio chiuso

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!