Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Il Messaggero

(15/04/2019)

Dzeko, l'insostituibile pesantezza dell'essere più leader che bomber

Forse nemmeno Edin immaginava di avere certe doti: non tanto quelle di bomber, apprezzabilissime comunque in ogni campionato che lo ha visto protagonista, ma quelle da leader. Leader, una parola che nella Roma sta via via scomparendo. Chi possiede questo ruolo naturale ora sono De Rossi, non più sostenuto da una credibilità fisica, figlia di mille battaglie ad altissimi livelli e, appunto, Dzeko. Su Daniele, almeno per un altro anno, ci si potrà contare, su Edin, a quanto pare, no. Costa troppo. E' vero. Ma quel che dà costa, non è gratis. Il problema è l'età, dicono. Trentatre anni, non pochi, ma nemmeno troppi, specie se in giro ci sono ancora grandi club che pensano a lui per l'immediato futuro. Vederlo con la maglia dell'Inter, ad esempio, non sarebbe proprio il massimo. Dzeko quest'anno ha dato poco sotto l'aspetto del gol: 8 in campionato e cinque in Champions. Pochi se pensiamo a uno come lui, tanti se li rapportiamo a chi, non solo nella Roma, è stato strapagato e viene aspettato come Godot.
 
INNAMORATI PAZZI
Ciò che Dzeko dà è negli occhi degli allenatori, che mai hanno rinunciato a lui, tranne Spalletti, che solo per qualche mese aveva scelto di giocare con il falso nove. Dzeko è semplicemente un calciatore di spessore e la Roma ne ha bisogno, anche ora che ha trentatré anni. E forse ne avrebbe bisogno anche l'anno prossimo. Uno come lui è difficile da sostituire, ripetiamo, non per il numero di reti ma per quel che rappresenta dentro il gruppo. Ad esempio, Belotti magari segnerà di più, ma non ha quel carisma, quell'internazionalità. Chi ce l'ha, costa tanto. Appunto. Quest'anno Edin ha mostrato il peggio di sé da un punto di vista caratteriale: non è accettabile la sceneggiata (simulazione) di Oporto per la non testata di Pepe, sono al limite le alzate di testa di Frosinone e di Ferrara, quest'ultima culminata con la litigata negli spogliatoi con El Shaarawy, che tra l'altro è il suo compagno d'attacco preferito. La leggenda narra che alla sua sinistra, Edin voglia Stephan e pochi altri. Tutti episodi squalificanti, ma funzionali al ruolo che si è ritagliato nel tempo all'interno dello spogliatoio. Dal troppo buono ad arrogante. Ecco, magari una via di mezzo... E comunque Dzeko, si dice, non ha mai segnato tanto. (...)
 
A. Angeloni


Notizie correlate

23/04/2019 - (Il Messaggero)

Zaniolo: ruolo e contratto dietro la crisetta

Dopo aver toccato il cielo con un dito la notte della doppietta...

23/04/2019 - (Il Messaggero)

Roma, lente sulla Champions

Anche se va piano, la Roma è sempre più in corsa il 4° posto...

20/04/2019 - (Il Messaggero)

La strada di Conte verso Trigoria: conferma dei big e più ambizione

Il futuro di Antonio Conte deve essere ancora scritto. Al di là...

20/04/2019 - (Il Messaggero)

Roma, assalto alla Champions

Il Meazza accende i riflettori sulla corsa Champions, d'attualità...

19/04/2019 - (Il Messaggero)

Il viaggio di Edin da Lucio a Lucio: un gol a Milano può valere doppio

Incrocia il passato, gioca per il presente...

19/04/2019 - (Il Messaggero)

Roma, ora in fila c’è anche Ranieri

Maurizio Sarri, Antonio Conte, Gian Piero Gasperini, Marco Giampaolo...

18/04/2019 - (Il Messaggero)

Conte: “Non ho deciso, ma andró dove mi convince di più il progetto”

«Non so ancora dove andrò l’anno prossimo. Una cosa...

18/04/2019 - (Il Messaggero)

Claudio & Lucio, chi si rivede

L'uno andò via per far posto all'altro. Lucio out, Claudio in...

17/04/2019 - (Il Messaggero)

Pallotta prende tempo

Massara stamattina sarà di nuovo nella Capitale. Torna con...

16/04/2019 - (Il Messaggero)

De Rossi è out, Nzonzi torna in regia

Cinquantesimo infortunio muscolare. Si ferma De Rossi per almeno...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
CSB - Usura Bancaria
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
28.04.2019 15:00
A.S. Roma - Cagliari 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
20.04.2019 20:30
Inter - A.S. Roma 1 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
24.04.1977 15:00
Campionato
A.S. Roma Inter 2 - 3
24.04.1983 15:00
Campionato
Inter A.S. Roma 0 - 0
24.04.1988 15:00
Campionato
Pescara A.S. Roma 0 - 0
24.04.1991 20:30
Coppa Uefa
A.S. Roma Broendby 2 - 1
24.04.2005 15:00
Campionato
Sampdoria A.S. Roma 2 - 1
24.04.2017 20:45
Campionato
Pescara A.S. Roma 1 - 4
24.04.2018 20:45
Champions League
Liverpool A.S. Roma 5 - 2
CLASSIFICA
Juventus 87
Napoli 67
Inter 61
Atalanta 56
Milan 56
A.S. Roma 55
Torino 53
Lazio 52
Sampdoria 48
Cagliari 40
Fiorentina 40
Sassuolo 38
Spal 38
Parma 36
Bologna 34
Genoa 34
Udinese 33
Empoli 29
Frosinone 23
Chievo 14
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!