Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su

(09/05/2019) A.S. Roma

Dzeko: La Champions? Dobbiamo crederci fino alla fine

Roma-Juventus una sfida carica di storia. Una sfida che ha sempre un sapore speciale anche quando sembra non esserci nulla in palio. Non è mai così e quest’anno per la Roma sono in gioco tre punti importantissimi. I bianconeri arrivano già con lo scudetto sul petto, ma non si tireranno indietro anche perché non hanno più vinto dopo essersi laureati campioni d’Italia per la trentacinquesima volta. Edin Dzeko, 86 reti in maglia giallorossa, proprio ai bianconeri ha segnato il primo gol in Italia. Partiamo da lì:
 
“Emozioni indescrivibili. Il mio primo in un nuovo calcio… non so descriverlo… tante emozioni mischiate. Anche per me è un gol che non dimenticherò mai”. 

Veniamo ad oggi e partiamo da quel pareggio del Genoa arrivato al 91esimo, che ha rallentato la Roma nella corsa Champions. 
"Sicuramente quel gol ha complicato tutto. Siamo delusi perché abbiamo sofferto per fare il gol e prendere l’uno a uno all’ultimo, su calcio d’angolo, non può succedere perché abbiamo perso due punti importantissimi".
 
In realtà, non era tutto, poi c’è stato anche il rigore parato da Mirante. Alla fine un punto che speriamo possa fare la differenza. "Sicuramente non era lo stesso perdere o pareggiare. Dobbiamo ringraziare Antonio e speriamo che il punto possa davvero fare la differenza alla fine, ma per me sono due punti persi".
 
Ancora una volta punti persi nei minuti finali, troppi in questa stagione. Non tenendo conto dei minuti di recupero, la Roma sarebbe terza in classifica. A cosa sono dovuti questi cali di attenzione? "Però non siamo terzi. Si giocano sempre più minuti oltre al novantesimo e bisogna essere concentrati fino alla fine, fino a quando l’arbitro fischia".

Domenica, all’Olimpico arriverà la Juventus che, da quando si è laureata campione d’Italia, non ha più vinto: 2 pareggi, con Inter e Torino. Che partita si aspetta? 
"È sempre una sfida importante Roma-Juventus, anche per loro, con molti stimoli. Ronaldo punta a vincere la classifica marcatori. Nel campionato italiano nessuno ti regala niente, ma noi da qui alla fine dobbiamo fare 9 punti e poi vediamo".

Domenica scenderete in campo conoscendo il risultato delle altre squadre impegnate nella corsa alla Champions League: un vantaggio o uno svantaggio? 
"Non lo so, cambia poco. Noi dobbiamo vincere e basta".

La Roma è costretta a fare 9 punti per continuare a sperare, l’Atalanta è la squadra con più punti, il Milan quella forse con il calendario migliore. Qual è la favorita? 
"Sicuramente l’Atalanta che sta tre punti avanti. Anche se l’Atalanta dovesse perdere in casa noi dobbiamo vincere altrimenti serve a poco".
 
Qualche rimpianto per questa stagione c’è: delle 45 partite disputate quest’anno, quale vorrebbe rigiocare? "Ci sono tante partite che vorrei rigiocare in questa stagione… forse in Champions League quella a Porto più di ogni altra. In campionato invece giocherei di nuovo il secondo tempo a Bergamo: se avessimo portato a casa la vittoria ora avremmo una classifica diversa".

L’arrivo di Ranieri ha segnato comunque un cambio di passo. Su cosa ha lavorato? Cosa ha aggiunto alla squadra? 
"Sicuramente in questa stagione abbiamo preso troppi gol. Ranieri ha voluto lavorare su questo aspetto e in difesa siamo andati meglio. Io penso che non dipenda dall’allenatore, ma siamo noi che dobbiamo sempre attaccare e difendere tutti insieme".

È soddisfatto della sua stagione fin qui? 
"No non sono contento. Doveva andare meglio sia per me che per la squadra. Purtroppo non si può cambiare il passato. Dobbiamo dare tutto per arrivare in Champions, ma non sarà facile perché abbiamo lasciato troppi punti per strada".

È alla quarta stagione in giallororosso: con 86 gol è all’ottavo posto nella classifica marcatori della storia giallorossa. Un pezzo di storia della Roma… 
"Sì però non ho vinto niente. È un po’ strano quando fai la storia e non vinci. Avremmo dovuto fare meglio e in quattro anni vincere qualcosa. Quest’anno avremmo dovuto fare di più in Coppa Italia visto che la Juve è stata più forte in campionato. Non ci siamo riusciti e io sono il primo ad essere deluso".

Quanto ha influito anche il suo rapporto con la città di Roma? 
"Ho sempre detto che sono contento qui e a Roma la mia famiglia si trova bene. Roma rimarrà sempre importante per me anche quando finirò con il calcio". 

Qual è il suo momento più bello vissuto a Roma? Il ricordo che conserva con più affetto?
 "Sicuramente la gara contro il Barcellona, non posso dire niente altro. Una serata incredibile e meravigliosa".

È difficile, ma ci crediamo alla Champions? 
"Dobbiamo crederci se non ci crediamo noi è dura. Dobbiamo provare a fare 9 punti altrimenti non ci sono speranze. Nel calcio può succedere di tutto, lo abbiamo visto ancora una volta con quello che ha fatto il Liverpool in Champions. Nel calcio non si deve mai dire ‘non può succedere’".

(AS Roma Match Program - F. Viola)
Cuccioli Bovari del Bernese

Notizie correlate A.S. Roma

23/05/2019 (A.S. Roma)

Roma-Parma: comunicazione di servizio (Nota ufficiale)

Al fine di agevolare e velocizzare le procedure d’accesso allo stadio Olimpico per Roma-Parma...

23/05/2019 (A.S. Roma)

Totti: Iniziano le riprese del documentario che racconterà la mia storia

Tramite Twitter Francesco Totti, dirigente...

23/05/2019 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 23 Maggio

La rassegna stampa giallorossa di giovedì 23 maggio...

22/05/2019 (A.S. Roma)

Ranieri: Io mi emoziono sempre sulla panchina della Roma. Entro in campo dopo l’inno perché altrimenti mi emoziono troppo

Claudio Ranieri, allenatore dell'AS Roma, ha rilasciato un'intervista al sito ufficiale del club giallorosso...

22/05/2019 (A.S. Roma)

Roma-El Shaarawy, voglia di continuare insieme (Gianluca Di Marzio)

Negli ultimi giorni si è parlato tanto del futuro di Stephan El Shaarawy...

22/05/2019 (A.S. Roma)

AS Roma - Allenamento mattutino: individuale per Zaniolo e Manolas

E' tornata di nuovo in campo questa mattina la Roma...

22/05/2019 (A.S. Roma)

Rassegna Stampa Giallorossa - 22 Maggio

La rassegna stampa giallorossa di mercoledì 22 maggio...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet a Roma - SEO SEM
Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
26.05.2019 20:30
A.S. Roma - Parma 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
18.05.2019 20:30
Sassuolo - A.S. Roma 0 - 0
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
24.05.1981 15:00
Campionato
Avellino A.S. Roma 1 - 1
24.05.1992 15:00
Campionato
A.S. Roma Bari 2 - 0
24.05.2003 15:00
Campionato
A.S. Roma Atalanta 1 - 2
24.05.2008 21:00
Coppa Italia
A.S. Roma Inter 2 - 1
24.05.2009 15:00
Campionato
Milan A.S. Roma 2 - 3
CLASSIFICA
Juventus 90
Napoli 79
Atalanta 66
Inter 66
Milan 65
A.S. Roma 63
Torino 60
Lazio 59
Sampdoria 50
Sassuolo 43
Spal 42
Bologna 41
Cagliari 41
Parma 41
Fiorentina 40
Udinese 40
Empoli 38
Genoa 37
Frosinone 24
Chievo 16
SONDAGGI

Ha fatto bene Totti a rilasciare le dichiarazioni di ieri?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!