Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Dal 22 Gennaio Te la do io Tokyo sui 92.700 di Tele Radio Stereo
  • Condividi su

(23/05/2024) On Air

Antonio Felici a Te la do io Tokyo: Non parliamo di modello Atalanta, quello può andare bene a Bergamo, non a Roma

Antonio Felici di France Football è intervenuto a Te la do io Tokyo, la trasmissione ideata e condotta da Mario Corsi, in onda sui 92.7 di Tele Radio Stereo.

"Ieri sera abbiamo visto una bella partita, ci siamo divertiti, grande calcio, due squadre speculari. L'Atalanta l'ha vinta perché oggettivamente andava a mille per tutti i 90 minuti. Sinceramente, tornando indietro con la memoria, non ricordo squadre in grado di essere così dinamiche, forse l'Unione Sovietica di Lobanovskyi. È stata una grande impresa. Vedendole ieri e non solo, mi viene da dire una cosa: Atalanta e Bayer sono squadre che vanno affrontate come dicono Mourinho e Allegri. Allegri all'Atalanta non ha fatto fare un tiro in porta, Mourinho nella partita d'andata l'aveva contenuta. Quando incontri queste squadre molto aperte, che vanno molto sull'uno contro uno, o sei in grado di correre come un pazzo come fanno loro, oppure tatticamente devi andare su altre soluzioni. Quindi quando diciamo che questi "dinosauri" della vecchia guardia come Mourinho e Allegri sono tutti una manica di imbecilli, direi di stare un attimo attenti. Detto questo, faccio una preghiera ai tifosi: non parliamo di modello Atalanta, per cortesia. Quello è un modello che può andare bene a Bergamo, dove quando tu devi fare un ricambio generazionale puoi tranquillamente arrivare decimo/dodicesimo e nessuno ti dice niente, non ti dice niente il pubblico né la società. A Bergamo la vittoria non è indicata tra gli obiettivi, tanto è vero che hanno vinto un titolo dopo 70 anni e mi pare che abbiano vissuto in grandissima serenità in questi 70 anni. L'Atalanta è provincia, di grandissimo livello, per carità, ma la Roma è la squadra della Capitale, ha un altro status. Fare il modello Atalanta significherebbe rassegnarsi a essere provincia del calcio. Due settimane fa il modello era il Bayer, ora siccome ha vinto è diventato l'Atalanta, domani magari l'Olympiacos vince la Conference e diventa un modello pure quello, così non è serio. Auguro a Ghisolfi di calarsi immediatamente, in 2-3 settimane, nella realtà di Roma e di capire che Roma non è Nizza e che sta giocando, nell'ambito della sua carriera, una partita completamente diversa, spero che se ne renda conto".


Notizie correlate On Air

19/06/2024 (On Air)

Antonio Felici a Te la do io Tokyo: Se venissero realizzati i desideri di De Rossi potremmo essere fiduciosi

Antonio Felici di France Football è intervenuto a Te la do io Tokyo

18/06/2024 (On Air)

Antonio Felici a Te la do io Tokyo: La notizia è che non riesci a vendere e vai in giro a offrire i giocatori

Antonio Felici di France Football è intervenuto a Te la do io Tokyo

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Dar Bottarolo - Cucina romana
Le Ali di Camilla - Dona il Tuo 5 x 1000
Pubblicità su Te la do io Tokyo
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
26.05.2024 19:00
Empoli - A.S. Roma 2 - 1
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
25.06.1968 20:30
Coppa delle Alpi
Kaiserlautern A.S. Roma 3 - 0
25.06.1989 19:00
Campionato
A.S. Roma Atalanta 2 - 1
CLASSIFICA
Inter 93
Milan 75
Juventus 71
Bologna 68
Atalanta 66
A.S. Roma 63
Lazio 60
Fiorentina 57
Torino 53
Napoli 52
Genoa 49
Monza 45
Lecce 37
Verona 37
Cagliari 36
Frosinone 35
Udinese 34
Empoli 33
Sassuolo 29
Salernitana 17
SONDAGGI

Chi è il responsabile del momento attuale della Roma?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!