Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Leggo

(11/07/2017)

DiFra blinda Nainggolan: «Ce lo teniamo stretto»

Al diavolo la diplomazia. Di Francesco, dopo la conferenza soft a Trigoria, ieri è tornato a parlare a Sky senza tanti giri di parole e con richieste ben precise: cinque acquisti, la voglia di tenere Nainggolan e di lavorare con Totti. Il tecnico ha iniziato a stilare la lista partendo proprio dal belga accostato nelle ultime ore all’Inter: «Radja è forte e ce lo vogliamo tenere stretto, è l’obiettivo mio e della società e verrà sicuramente negli Usa in tournée. Io sono sereno». Lo è meno Nainggolan che sui social ha lamentato, tra il serio e il faceto, il mancato adeguamento di contratto provocando anche il commento di Salah («Ora tocca a te») che non è piaciuto affatto a Di Francesco: «È stata un’uscita poco elegante visto che lui è stato uno di quelli che ha preferito andare in Premier». Prima della partenza per gli Usa comunque il centrocampista incontrerà la dirigenza e pretenderà l’aumento promesso un anno fa. Le alternative non gli mancano: l’Inter, e soprattutto lo United pronto a offrirgli un contratto da 7,5 milioni. Discorso simile per Manolas. Chi, invece, il contratto (da dirigente) ce l’ha pronto è Totti. «Deve scegliere lui cosa farà ed è abbastanza grande per decidere il ruolo – ha commentato Eusebio – A parte l’allenatore può fare tutto. Francesco ci potrà dare una grande mano per capire tante dinamiche». Nel frattempo ci sono da capire (e realizzare) parecchie dinamiche di mercato: «Ci serve l’alternativa a Dzeko, due esterni offensivi, il terzino sinistro e il difensore centrale».
 
Questa la lista dei 5 colpi da presentare a Monchi (e Pallotta). Senza fretta però: «La cosa importante è la qualità dei giocatori. Stiamo facendo acquisti mirati ed è quello che ho chiesto a Monchi. Solo quando saremo al completo potremo dire se il gap con la Juve è ridotto. Col direttore stiamo cercando di formare 22 titolari. Il centrocampo è già ottimo». Il tecnico non nomina mai la parola scudetto: «Pallotta mi ha chiesto entusiasmo e di provare a dare fastidio alla Juve. Vittoria è una parola che mi piace, la ripeto spesso ai miei ragazzi». Che non risparmia di consigli in questi primi giorni di ritiro: «È il mio metodo di lavoro, partendo sempre dai concetti, sia quelli offensivi che quelli difensivi. Curiamo tutte e due le fasi. La prima cosa da fare è quella di cercare di dare un’impronta a una squadra che deve cercare di essere sempre corta». Infine un punto sulle altre: «Il Napoli ha già un’identità. Per me ci vorrà un po’ più di tempo per plasmare la squadra. Abbiamo cambiato più del Napoli, ma questo non deve essere per forza uno svantaggio. Il Milan ha fatto ottimi acquisti. Ha detto bene Montella: cercheranno di rientrare in Champions. Ciò significa che lotteranno anche per lo scudetto così come l’Inter che ha un ottimo allenatore».

F. Balzani


Notizie correlate

16/01/2018 - (Leggo)

L’Operazione San Siro comincia senza Defrel

Le ferie sono finite, la crisi no. Così ieri alla ripresa degli allenamenti...

16/01/2018 - (Leggo)

A Trigoria sembra già estate

«Una rivoluzione permanente», per dirla alla Trockij. Siamo a gennaio, il mese in cui di solito...

15/01/2018 - (Leggo)

Verso l’Inter. Oggi si torna a Trigoria: Pellegrini in vantaggio su Strootman

Una doppia seduta per riprendere il ritmo allenamento dopo le lunghe ed esotiche vacanze...

15/01/2018 - (Leggo)

Riparte l’assalto a Darmian e Juanfran

Prima vendere, poi comprare. Ormai il motivetto è noto. Per questo la settimana che inizia dovrà...

12/01/2018 - (Leggo)

Se Strootman parte arriva Torreira, ora oppure a luglio

Vendere Strootman per arrivare a Torreira. Sembra questa la strategia di Monchi...

12/01/2018 - (Leggo)

Pallotta: «Odiavo il calcio ma adesso ne vado pazzo»

Non bastavano la crisi di risultati, i problemi sul mercato causati dal Fair Play finanziario...

11/01/2018 - (Leggo)

Roma costretta a vendere

Il fair play finanziario incombe ancora. Sulle speranze...

11/01/2018 - (Leggo)

Di Francesco: «Nainggolan si è scusato, caso chiuso»

Di Francesco: «Nainggolan si è scusato, caso chiuso»...

10/01/2018 - (Leggo)

Tutti a Londra tranne Totti che va al mare

Tutti tranne Totti. La dirigenza si sta riunendo in queste ore a Londra...

10/01/2018 - (Leggo)

Di Francesco, svolta obbligata. Inserire Schick salvando gli equlibri si può: accantonando il 4-3-3

Per Di Francesco, che oggi sarà a Firenze a Pitti Uomo ospite d’onore nello stand Ferrante...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Pescheria Bezziccheri
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
21.01.2018 20:45
Inter - A.S. Roma
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
06.01.2018 18:00
A.S. Roma - Atalanta 1 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
16.01.1966 15:00
Campionato
Varese A.S. Roma 0 - 0
16.01.1972 15:00
Campionato
A.S. Roma Torino 3 - 1
16.01.1977 15:00
Campionato
Fiorentina A.S. Roma 1 - 1
16.01.1983 15:00
Campionato
A.S. Roma Cagliari 1 - 0
16.01.1994 15:00
Campionato
Juventus A.S. Roma 0 - 0
16.01.2000 15:00
Campionato
A.S. Roma Verona 3 - 1
16.01.2003 20:30
Coppa Italia
Vicenza A.S. Roma 1 - 2
16.01.2005 15:00
Campionato
Chievo Verona A.S. Roma 2 - 2
16.01.2008 20:45
Coppa Italia
A.S. Roma Torino 4 - 0
16.01.2011 15:00
Campionato
Cesena A.S. Roma 0 - 1
16.01.2013 21:00
Coppa Italia
Fiorentina A.S. Roma 0 - 1
CLASSIFICA
Napoli 45
Juventus 44
Inter 40
A.S. Roma 38
Lazio 36
Atalanta 27
Sampdoria 27
Fiorentina 26
Bologna 24
Milan 24
Torino 24
Udinese 24
Chievo 21
Sassuolo 20
Cagliari 17
Genoa 17
Crotone 14
Spal 14
Verona 13
Benevento 1
SONDAGGI

Hai fiducia nel lavoro di Eusebio Di Francesco? - Sondaggio chiuso

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!