Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
  • Condividi su
Il Messaggero

(12/01/2021)

Un derby mai visto

Il derby è sempre unico, per definizione. Spesso è avvolto dai luoghi comuni. La famosa «partita a sé», quella «che non ha una favorita», quella che «vince chi sta peggio», etc etc. D'accordo, il derby, specie quello di Roma, è tutto questo. E lo è anche per i contorni, per i colori che si vedono allo stadio, lo è per i suoi rumori, per i suoni, i canti, una volta anche per gli striscioni, i botta e risposta da una curva all'altra. Gli eccessi, insomma. Stavolta è unico per il suo contrario: il vuoto, il silenzio a cui purtroppo ci stiamo abituando (che ci regala le voci di dentro, quelle dei calciatori, arbitri, della panchina e di qualche imbucato sulle tribune). Unico e per forza storico. Ce lo ricorderemo, se lo ricorderanno i nostri figli e i nipoti. Unico perché si gioca in tempo di guerra pandemica, che non avevamo previsto e che ci inchioda nelle angosce e ci regala un calcio stilizzato, sbiadito, irreale. Unico perché non si parlerà di ordine pubblico, anche se - come successo a Milano - magari qualcuno si farà trovare allo stadio, a tifare da fuori. Le voci di fuori (ci ha ha pensato ad accendere gli animi definendo la Lazio «una piccola squadra», riferimento al trend non positivo della Roma con le big) . Ma c'è chi dovrà far rispettare le norme anti-Covid, evitando assembramenti e questioni spiacevoli, fuori dal tempo e dalle nostre abitudini. Derby unici per disordini interni ed esterni, quelli sì ce ne sono stati, unici per fortuna e speriamo restino tali: quello della morte di Vincenzo Paparelli e quello sospeso per la presunta uccisione di un bambino nel marzo del 2004, recuperato il 21 aprile, un mese dopo. Una volta le squadre furono costrette a sospendere la partita, per disordini interni, ovvero si picchiarono in campo, roba di altri tempi, era il 1931, sullo sfondo i Carabinieri a cavallo. Venerdì sarà un derby unico, come il primo, che risale al 1929. Unico come quello di Coppa Italia, vinto dalla Lazio il 26 maggio 2013, al quale ovviamente i tifosi biancolesti sono affezionati e lo espongono come un vessillo. Unico anche per bruttezza (non giocarono bene), ma questo lo aggiungiamo noi e non fa parte della statistica. Quel derby nel tempo è destinato a perdere la sua unicità, prima o poi ricapiterà di rivedere Roma e Lazio in finale di Coppa Italia. 
 (...)
 
A. Angeloni - E. Bernardini
 


Notizie correlate

05/03/2021 - (Il Messaggero)

Amadou, il play con la valigia che segna solo al fotofinish

Non è certo uno che ti ricordi per la quantità di gol...

05/03/2021 - (Il Messaggero)

Rivoluzione Roma senza Veretout

Il grave infortunio di Veretout ha spento il sorriso di Fonseca...

04/03/2021 - (Il Messaggero)

Fonseca, paura prima del sorriso «Senza vittoria, addio serenità…»

Il gol di Diawara permette alla Roma...

04/03/2021 - (Il Messaggero)

Brivido al 90° la Roma riparte

La Roma riparte. A fatica. Ma quel che conta è aver ritrovato...

03/03/2021 - (Il Messaggero)

Turnover contro la Viola: riposa Villar, torna Kumbulla e si candida El Shaarawy

Turnover sì ma con moderazione. Per la gara di questa sera...

03/03/2021 - (Il Messaggero)

Fonseca tira dritto

Fonseca si è preso più tempo del solito per spiegare l'ultima caduta...

02/03/2021 - (Il Messaggero)

Da Ibanez a Villar e Mayoral: se essere giovani è un difetto

Il talento senza l'esperienza e lo spessore è come un bel vaso...

02/03/2021 - (Il Messaggero)

Fonseca e la Roma conti in rosso

Il Milan che terrorizza in quel modo la Roma ad inizio partita...

01/03/2021 - (Il Messaggero)

Fonseca fallito ancora l’esame: «Guida? Siamo alle solite…»

Doveva essere la serata per accorciare sul secondo posto...

01/03/2021 - (Il Messaggero)

La Roma non sa crescere

Non c’è proprio niente da fare...

Roma Virtuale - Web agency, Realizzazione siti internet - SEO SEM
Voto 10 - Cinema, Film, Attori, Recensioni, Trailer
PROSSIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
07.03.2021 12:30
A.S. Roma - Genoa 
ULTIMA PARTITA DELLA ROMA
Campionato
03.03.2021 20:45
Fiorentina - A.S. Roma 1 - 2
OGGI NELLA STORIA DELLA ROMA
05.03.1967 15:00
Campionato
A.S. Roma lazio 0 - 0
05.03.1978 15:00
Campionato
A.S. Roma Napoli 0 - 0
05.03.1980 15:00
Coppa Italia
Ternana A.S. Roma 1 - 1
05.03.1989 15:00
Campionato
Lecce A.S. Roma 0 - 0
05.03.1995 15:00
Campionato
Sampdoria A.S. Roma 3 - 0
05.03.2000 15:00
Campionato
A.S. Roma Torino 1 - 0
05.03.2005 20:30
Campionato
A.S. Roma Juventus 1 - 2
05.03.2006 20:30
Campionato
A.S. Roma Inter 1 - 1
05.03.2008 20:45
Champions League
Real Madrid A.S. Roma 1 - 2
CLASSIFICA
Inter 59
Milan 53
Atalanta 49
Juventus 49
A.S. Roma 47
Napoli 44
Lazio 43
Verona 38
Sassuolo 36
Sampdoria 31
Udinese 29
Bologna 28
Genoa 27
Benevento 25
Fiorentina 25
Spezia 25
Cagliari 21
Torino 20
Parma 15
Crotone 12
SONDAGGI

Da che parte state? Con Dzeko o con Fonseca?

I sondaggi di Marione.net! Clicca per partecipare al sondaggio!